I Medici. Ovvero del perché bisognerebbe smetterla di inventare trame per i serial e raccontare la Storia com’è.

Fatemi capire un momento. Tu, sceneggiatore televisivo a cui hanno detto che devi tirare fuori una serie che appiccichi al video le torme delle genti abituate a Games of Thrones, hai una intuizione folgorante: fare un serial sui Medici. Te lo riconosco, è una botta di furbizia che rasenta il genio. Per fare successo, c’è […]

Ida Magli, il problema delle donne che non sanno insegnare la cultura e la tv che fa didattica al posto delle femmine

Un giorno qualcuno dovrà fare uno studio serio sull’impatto della televisione in Italia. Cominciando, mi viene da dire, non dal volgo, da sempre accusato di essere schiavo della De Filippi di turno, ma dagli intellettuali. A leggere certi loro scritti, sembra infatti che siano del tutto ed ancora schiavi dell’immaginario televisivo: non perché adorano la […]

In memoria del signor Spock, ovvero perché chi è razionale è sempre un alieno

Eh, a me era simpatico. Più simpatico di tutto il resto dell’equipaggio. Fatta eccezione forse per Scotty, ecco. Spock, che non era dottore, veniva presentato come un Vulcaniano razionale e freddo, anche se sembrare freddo accanto a quei due isterici tendenzialmente piagnoni di Kirk e Mc Coy non sarebbe stato difficile neppure per un terrestre […]

Very Bello ed Has fidanken: renzismo e politica del Drive In

Verybello: questo il dominio che si è scelto Franceschini per promuovere le bellezze d’Italia. E’ meraviglioso scoprire che per dare una nuova immagine dell’Italia ed attirare turisti stranieri con un qualcosa che dovrebbe essere diverso dal solito stereotipo pizza ammore e mandolino si usi un dominio che, Sant’Iddio, metterebbe in imbarazzo persino il Dean Martin […]

Perché maltrattate il povero Omero così?

Spiegatemi, perché da sola non ci arrivo. Avete un poema, vecchiotto, ok, ma che funziona da una cosa tipo 2000 e passa anni, ha una trama perfetta, un orologino di colpi di scena e di personaggi che si intersecano fra loro come un balletto sincronizzato. E siccome decidete di farne una riduzione televisiva, invece di […]

Scandal, House of Cards e l’ispirazione politica di Matteo Renzi

Questo post può contenere qualche accenno di spoiler su serie televisive. Per cui, se non volete rischiare, non leggetelo. L’ho già detto: sono una maniaca di serial tv. Me le guardo tutte, dal Doctor Who a Sherlock, e ho una vera passione per quelle poi ambientate alla Casa Bianca, che in questo momento spopolano. Mi […]

House of Cards, la politica in Italia ed il problema di Cetto la Qualunque

Ogni tanto trovi il serial che ti intrippa, quello che cominci a guardare e non riesci a smettere più, tanto che ti vai addirittura a vedere le puntate ancora non doppiate con i sottotitoli perché non puoi aspettare che le mettano in onda: e infatti a me, che avevo schivato allegramente tutti i seriale giornalistico-politici […]

Tensioni al Tg

C’è sempre un momento, nel Tg serale. In cui senti che sta succedendo qualcosa di imprevisto. La tensione si sente nell’aria, è palpabile, è lì, la puoi toccare, come in tutti i grandi momenti storici. Il conduttore suda, lo studio si sblocca, prima non fiata, poi qualcuno, da un punto indistinto dietro le quinte, fa […]

La vecchia gloria televisiva

La vecchia gloria televisiva cammina sul bagnasciuga del Lido. Con il passo svelto di chi non vuole essere fermata, percorre con sguardo scostante la battigia, cercando di individuare in tempo il possibile scocciatore che la vuole fermare per un autografo, un saluto, un “È lei?”. Gli occhietti piccoli e freddi sgusciano lesti fra il reticolo […]

Telecomandi cattolici (Games of remote control)

Pare che una associazione cattolica, con vibrate e vibranti proteste, sia riuscita sfar togliere dalla programmazione di Rai4 la serie fantasy Games of Thrones, che conteneva scene troppo spinte. Non si capisce perché l’associazione cattolica sia tanto impaurita dalla messa in onda di questa serie. Forse perché nel Vangelo non viene menzionato il telecomando, e […]

Berlusconi, Santoro e la politica dei vecchietti al bar

Non venite qua a cercare una recensione, un parere o un riassunto dell’epico scontro Berlusconi Santoro (con il cameo di Travaglio) tenutosi ieri sera. Non lo posso dare perché non ne ho visto un solo fotogramma. Non solo perché tutti e tre i personaggi mi stanno passabilmente antipatici, e mi hanno sempre innervosito, ma perché […]

Olga, gli intellettuali misconosciuti e il sottoproletariato delle comparsate tv

Nel salone della villa del Maestro sotto le feste Olga ha un posto fisso. Staziona avvoltolata in un plaid vicino al grande camino in pietra, sulla chaise longue. Una specie di bozzolo da cui esce solo un cespo di capelli e una mano, perennemente impegnata a digitare sul suo smarphone o a parare via con […]

La giusta prospettiva

«Sai, mamma, pensa, mi hanno invitato a partecipare ad un programma alla Rai!» «E dove vai?» «Alla sede di Venezia, quella in campo San Geremia.» «Ah, ecco. Allora quando torni mi prendi il baccalà mantecato nella rosticceria là dietro, che lo fanno buono?» Mia madre, che sa sempre come rimettere le cose nella giusta prospettiva.