Ma perché gli uomini nelle pubblicità sono così stupidi?

C’è stata un gran polemica in questi giorni sull’immagine della donna negli spot pubblicitari italiani: una donna che è sempre o quasi descritta come una casalinga dedita alla ossessiva pulizia della casa con ogni tipo di detergente, o all’altrettanto ossessiva preparazione del cibo per tutti i membri della famiglia, nonché per parenti, amici e passanti, […]

Una domanda, una sola, all’esimio (ex) collega Vecchioni

Scusatemi, ma oggi, dovendo parlare di scuola, sono andata di là. Per porre una certa domanda all’esimio (ex) collega Roberto Vecchioni, testimonial di uno spot per la scuola pubblica che poi s’è scoperto han girato in una scuola privata. Magari a sua insaputa, eh. Ah, dimenticavo: oggi, poi, sull’Espresso, c’è anche un mio articolo sulla situazione […]

Moralisti automuniti

Quando l’ho visto per la prima volta in tv, ho ghignato. Perché me l’aspettavo, con la stessa rassegnata consapevolezza con cui sai che d’inverno ti beccherai prima o poi un fastidioso raffreddore o che in estate ti farai qualche sudata sotto il solleone, la contestazione di qualche associazione di benpensanti contro al nuovo spot della […]

Non è uno spot per Silvio, no.

Avevo pensato male e faccio ammenda. Stamattina, aprendo la pagina web del Giornale avevo letto l’editoriale di Mario Giorndano, “Dalla parte di chi lavora” (non lo linko, no, se volete ve lo cercate da soli, suvvia!): una tirata onnicomprensiva contro chi sciopera, chi protesta, chi s’indigna. Sono relitti archeologici i conducenti di tram, autobus e […]

Spot telefonici e pubblica morale

Lo spot di una nota compagnia telefonica, quello in cui una ragazza hippy invia ad una serie pressoché infinta di hippy ex amanti la notizia che aspetta un bimbo, ha fatto infuriare alcune parlamentari del centro destra: «Rappresenta una immagine fuorviante, mortificante e superficiale della maternità». Alessandra Mussolini, presidente della commissione parlamentare per l’Infanzia, e […]