L’esercito di Silvio

Ora, con tutta la buona volontà, io non riesco proprio a vedermeli, Bondi e Brunetta che imbracciano il mitra e iniziano una guerra civile. Anche perché sarebbe difficile comandare o far capire ordini e direttive ad un esercito che, quando gli leggono una sentenza di condanna per il loro leader, esulta, credendo che lo abbiano […]

Io non ce l’ho con te, ce l’ho con quello che sta vicino a te e non ti butta di sotto

Secondo me il problema non è neppure più Berlusconi che fa battute da trivio durante una visita in fabbrica, chiedendo ad una segretaria con fare ammiccante: «Lei viene?» e chiedendole se può girarsi di schiena per ammirarle il culo. Il problema è che la segretaria ride compiaciuta e lusingata alla battuta di Berlusconi, perché lo […]

Il caldo, i piani segreti di Berlusconi, gli stracci che volano e le battaglie fra Renzi, Espresso e Pd

Ieri, nel caldo africano di Scipione, non avendo di meglio da fare mi sono divertita come una pazza a seguire l’ultima polemica politico-giornalistico-twittarola italica, scatenatasi fra web e carta stampata come quel temporale estivo di cui tutti sentiamo la mancanza e che ahinoi non arriva. L’Espresso ha pubblicato infatti un documento, definito “segreto”, stilato dai […]

Silvio, è finita.

Cioè si può sopravvivere a tutto, alle inchieste, alle olgettine, alla crisi del viagra, alle nipoti di Mubarak, al default internazionale, alla Merkel che non ti saluta più perché le hai detto culona, ai cd di Apicella, alle maratone elettorali, alle conversazioni telefoniche con la Minetti, agli incontri con Bossi in canottiera, ai Cicchitto, alle […]

C’era due volte il barone Lambertow

Quando un vecchio prestigiatore si trova in difficoltà perché ormai il pubblico conosce a memoria tutti i suoi numeri e ha scoperto i trucchi, epperò qualcosa deve fare per concludere almeno decorosamente lo spettacolo, poiché c’è gente che guarda e persino qualcuno da fuori di importante, che è venuto apposta, e non si accontenta delle […]

Della incredibile stabilità di bomboniere e governi orrendi

Il Governo Berlusconi è come quella orribile bomboniera in similvetro rosso pacchiano con inserti oro che anni fa mi ha rifilato per il suo matrimonio una mia amica. Per quanto l’abbia messa in bilico sulla mensola più infida di casa e traballi pericolosamente ogni volta che la porta si chiude, non cade mai. La più […]

Biennale

Ti piacciono gli spazi, più che i contenuti, il pubblico che guarda, più che la cosa guardata. Quarantenni lungocriniti con borse improbabili a farfalla, funghi preistorici dalla Storia Infinita e poi tappeti di sfere brillanti di Star Trek, che gli amici più colti dicono uguali sogni di a Gaudì e tu taci per non fare […]

Silvio, Robin Hood e gli allegri compagni di Sherwood

Ieri sera, ascoltando la presentazione in diretta della manovra, ho scoperto che Tremonti ha inventato una imposta chiamata “Robin Hood Tax”. In fondo era molto coerente con la situazione, soprattutto visto che Berlusconi aveva la faccia stordita del Principe Giovanni quando si succhia il pollice, i provvedimenti presi ricordavano molto quelli dello Sceriffo di Nottingham, […]

L’importante è chiamare le cose con il loro nome

Per far digerire a Berlusconi la patrimoniale, dice Vittorio Feltri stamani sul suo editoriale, basterà cambiarle nome. Con analogo ragionamento, per far digerire ai suoi elettori il fatto che, alla fin fine, il Cavaliere dovrà fare una manovra simile a quella dei vecchi governi di centro-sinistra e ridursi a dire, come Padoa Schioppa, che le […]

Elezioni senza cervello

Bossi:«Berlusconi si convincerà, i Ministeri al nord ci sono in tutta Europa.» In effetti, potremmo spostarli direttamente in Finlandia. Berlusconi: «La sconfitta della Moratti è dovuta alla disinformazione dei media.» A furia di dar da dirigere i tiggì a Minzolini, capita. Berlusconi:«La sconfitta è dovuta ai candidati che abbiamo scelto.» Soprattutto a quello candidatosi a […]

La scuola di Bin Laden

Secondo Berlusconi, “Libertà vuol dire avere la possibilità di educare i propri figli liberamente, e liberamente vuol dire non essere costretti a mandarli in una scuola di Stato, dove ci sono degli insegnanti che vogliono inculcare principi che sono il contrario di quelli dei genitori.” Immagino che Bin Laden sarà contentissimo di questa impostazione. Invece di […]

Giudicato dai suoi pari

L’avvocato Percorella, già distintosi per aver chiesto che venisse abbassato il limite per la maggiore età di sei mesi non appena si è scoperto che a Ruby mancavano giusto quelli per essere maggiorenne, torna alla carica, dicendo che tre giudici donne non sono un collegio equilibrato per giudicare il povero Silvio Berlusconi. Difficile dargli torto, […]

Arcore’s night: qua ci vuole l’esorcista

Padre Gabriele Amorth (sono sempre curiosa di sapere se si tratta di un nome d’arte, ma pare di no), esorcista ufficiale della Santa Sede già famoso per aver tuonato contro Harry Potter, ha una spiegazione tutta sua per i festini di Arcore: se il Premier si abbandona ai bunga bunga con minorenni non bisogna avvertire […]

Le rivoluzioni sono una cosa seria

Tornando a casa, sono passata davanti al gazebo del PD, quello in cui i volontari raccoglievano i famosi  diecimilioni di firme per far cadere Berlusconi. Non ho neppure guardato i volontari, e sono passata diritta, ben sapendo che, mi avessero riconosciuta, avrebbero tentato di fermarmi per chiedermi di sottoscrivere, e io non ce l’avrei fatta, […]

La noia di Silvio

Prima passava le notti a discettare di sanità pubblica amabilmente con la Minetti, vedere film impegnati con Fede e Lele Mora, studiare come valorizzare giovani promettenti fanciulle per costruire loro un sicuro futuro politico, salvaguardare il patrimonio musicale italiano ascoltando le creazioni di Apicella. Ora che la sera non lo può fare più, si annoia […]