Caro alunno, ti stanno fregando. E vogliono che a scuola tu non parli più.

Caro alunno, In questi giorni avrai seguito di certo il caso della professoressa palermitana che è stata sospesa dal servizio per “non aver vigilato” sulle slide preparate dai suoi alunni, in cui si faceva un raffronto fra le leggi razziali e il decreto sicurezza approvato dal governo. Noi adulti abbiamo parlato di questo, per giorni, […]

Caro alunno, ti stiamo fregando. La Storia non è un derby.

la Storia non ha un vero senso, o una direzione, e nemmeno una morale. La Storia è un enorme flusso di azioni compiute da esseri umani privi di una visione complessiva del periodo in cui vivono, e che spesso quindi agiscono a caso. Guicciardini direbbe che seguono il loro “particulare”, ovvero il proprio specifico interesse. Ma anche questa è una razionalizzazione a posteriori. Gli esseri umani infatti agiscono quasi sempre sulla base di una suggestione momentanea anche quando sembrano aver meditato a lungo. E tutti per proprio conto, senza informarsi, o sapere che cosa stanno combinando gli altri. Il che scatena spesso un enorme e ingestibile casino.

Caro alunno che non piangi per Notre Dame ti stiamo fregando

Caro alunno, tu hai ragione a pensare che sia stupido commuoversi per una chiesa straniera che brucia, perché non è roba tua. Non è roba tua, infatti, perché non può essere tua mai una cosa che non conosci, che non capisci, che non sei in grado di apprezzare. Ma avrebbe invece potuto essere roba tua, se noi, i mostri che ti hanno cresciuto, ti avessero spiegato cos’era. E ancora una volta, caro alunno, ti abbiamo fregato. Perché ti abbiamo portato via qualcosa che ti spettava, e purtroppo tu manco lo sai.

Caro alunno, ti stiamo fregando 2: a cosa serve il latino

  Caro alunno, diciamolo subito così poi non ci pensiamo più: il latino oggi non serve ad una cippa. Per quanto tu giri il mondo, non troverai più nessuno con cui potrai usare questa maledetta lingua per chiedere informazioni (a meno che tu non debba scambiare quattro chiacchiere con un vecchio prete intronato in qualche […]

Caro alunno, ti stiamo fregando. Lettera di una professoressa sulla scuola.

Caro alunno, ti stiamo fregando. E nello “stiamo” siamo compresi proprio tutti: società, scuola, persino i tuoi genitori. La cosa buffa è che non lo facciamo per cattiveria, o per ricavarne chissà qualche strepitoso vantaggio. Ti stiamo fregando per stupidità, per insipienza, perché siamo superficiali e persino un po’ mona. Del resto noi adulti non […]

Michele Serra e i bulli che vanno al professionale

Ieri Michele Serra sulle pagine di Repubblica se ne è uscito con una amaca in cui sosteneva che la nuova ondata di bullismo nelle scuole superiori si spiega  con i vecchi criteri economici: i ragazzi bulli sono i figli delle famiglie più povere, che frequentano professionali e tecnici, mentre i figli delle classi abbienti vanno […]

Riassunto della settimana: quello che non serve in italia

Per fare il Ministro dell’Istruzione in Italia non è richiesta la laurea. A dire il vero neanche il diploma. Probabilmente, a questo punto, nemmeno la terza media. Anzi, neppure la licenza elementare. Insomma, via, nemmeno aver mai messo piede in un’aula scolastica. Del resto in politica l’unica aula che devi aver frequentato è da sempre […]

Piccolo vademecum per genitori sui compiti a casa

Visto che l’argomento compiti a casa suscita vespai di polemiche, e pare che noi insegnanti siamo insensibili al grido di dolore dei genitori, ecco a loro uso e consumo un piccolo elenco di consigli per affrontare i compiti a casa aiutando i figli a farli e non sostituendosi a loro. Vostro figlio è intelligente. Piantatela […]

I compiti per casa e gli affanni del padre ansioso

Pare che i grandi problemi italiani si possano riassumere in uno solo: i compiti per casa che i genitori devono fare con i figli. Se volete capire l’origine della crisi di produttività del nostro paese, il Pil che tracolla, il senso d frustrazione della generazione dei quarantenni, mi sa che bisogna andare a parare lì. […]

Il problema è la matematica

Le tre ragazze sono appoggiate sul parapetto del vaporetto, con addosso gli occhiali scuri e sulla pelle il riflesso d’oro di chi ha passato la giornata in spiaggia. Sono allegre ed ilari, parlano di shopping e moda, finché un trillo di whatsapp non si intromette, e la biondina più alta guarda il messaggio. Sbianca. «Sono […]

E poi se ne vanno. Storia di professoresse, esami, alunni e addii.

Ci sono quelle classi che sono così: tue. Che hai sgridato e cazziato per tre anni, come la peggio arpia, perché ti ci eri affezionata manco se fossero dei figli, e quindi tu, tu sola potevi dire loro di tutto, e glielo dicevi, ma se qualcun altro si azzardava a dirne male, uh, mamma, ti […]

Perché Manzoni è moderno e in classe serve leggerlo

L’episodio di don Abbondio e i Bravi è perfetto per spiegare i problemi del bullismo e delle minacce ai più deboli. Quando Renzo va da don Abbondio e si infuria per il latinorum, ci si può costruire su una bella discussione sull’importanza della cultura come conoscenza vera e non come mazzuolo da usare sugli altri […]

La scuola con i Carabinieri appresso

La cosa si può riassumere così. Su Facebook una conoscente apre un thread, in cui racconta che nel liceo dove studia il figlio di un suo amico una docente avrebbe più volte e per diversi anni tenuto in classe un comportamento poco corretto, umiliando con frasi pesanti gli alunni a suo dire non all’altezza. Chiede […]

Ida Magli, il problema delle donne che non sanno insegnare la cultura e la tv che fa didattica al posto delle femmine

Un giorno qualcuno dovrà fare uno studio serio sull’impatto della televisione in Italia. Cominciando, mi viene da dire, non dal volgo, da sempre accusato di essere schiavo della De Filippi di turno, ma dagli intellettuali. A leggere certi loro scritti, sembra infatti che siano del tutto ed ancora schiavi dell’immaginario televisivo: non perché adorano la […]

E poi arrivano gli esami

Gli esami sono brutti. C’è questo grande tabù a scuola, che nessuno dice mai. Fra le milioni di cose che si fanno a scuola per anni e ogni anno, gli esami sono la cosa più stupida, inutile, e che dà a tutti meno soddisfazione. E non parlo dei ragazzi, che sono lì, accaldati e stravolti, […]

Baricco, la didattica, i videogames e la scuola immaginaria

Avvertenza: Questo post sarà una pizza infinita per chi non si interessa di scuola e di didattica. Saltatelo a piè pari, se volete Ieri Alessandro Baricco, intellettuale di spicco dell’era renziana, ha pensato bene di illustrare al mondo le sue innovative idee sulla didattica a scuola. Naturalmente io non sono un intellettuale di spicco come […]