Ronde leghiste alla periferia dell’impero, ossia veri padani, zingari e programmi tv

“Ostrega, bisogna far qualcossa co’ tuti ‘sti delinquenti!” “Zà, ti ga razon!” “No se pol più viver!” “No se pol più caminar par strada!” “No se pol più star chieti!” “Zà!” “Zà!” “Zà!” Il Direttivo Leghista di Spinola a Spinola, in realtà, non ha una sede ufficiale. Non ha mai avuto il tempo di trovarsene […]

L’arte di sgavagnarla. A zonzo per il Veneto che si vuole sentire sicuro.

È divertente quando ti vengono a trovare amici che abitano altrove. Non solo perché li rivedi, e questo già ti mette di buon umore a prescindere; ma perché, per un attimo, mentre li accompagni in giro per casa tua, hai l’occasione ed anche l’obbligo di guardarla un po’ meglio, quella casa che tu hai sempre […]

Fresche di giornata

Maroni: Nelle ronde niente Rambo. Rocky può inoltrare regolare domanda, però. Picchiano in piazza un disabile gay. Il sindaco: “Episodio isolato” In effetti, di solito la vittima o è solo gay o solo disabile. Tre anni di carcere al giornalista che lanciò le scarpe addosso a Bush. Giusto. I giornalisti, di solito, le scarpe si […]

I casi del commissario Montalbano: Montalbano contro le ronde.

“Catare’!” “Dichi, Dutturi!” “Ma è mai possibbile, dico, che sto via una settimana con Livia a Pariggi, torno è il comissariato vacante di tre quarti del pessonale è? E che successe?” “Dutturi, Dutturi, non si arraggi, la prego! Se il pessonale manchevolmente mancante è, è perché furono pessonalmente chiamati dal Questore Bonetti e Alberighi in […]

La signora Pina e le ronde di quartiere

Scena: il tinello di casa Pattaro Personaggi: la signora Pina e il marito Gino Gino: “Esco stasera..” Pina: “E dove vai, al bar?” Gino: “Ma no, cosa dici, mi sono iscritto alla associazione Volontari per la Sicurezza del Quartiere!” Pina:” O mamma, ma cosa sono, le ronde?” Gina: “Ma quali ronde e ronde! Pina, sei […]

La giusta indignazione dei cittadini di fronte a certi fatti non può essere scambiata per razzismo

È giusto, è giusto. È giusto, dubbio non v’è, che i cittadini di Napoli si organizzino in ronde per cacciare i Rom, e gli carbonizzino, laddove sia necessario, roulotte e campi. Che nessuno si scandalizzi, se poi, butta una molotov qui, butta ‘na molotov là, magari si rischia di incendiare oltre alla roulotte qualche piccino […]