Il cretino da bar e la vittoria del silenzio

«Eh ma non scrivi più di politica come una volta! Cos’è, ora che sei più nota hai paura di esporti?» Che Gigi Rovanato sia stupido è cosa universalmente nota a Spinola e nelle terre circostanti dove lo si conosce, e cioè le due frazioni di Spinola stessa e pochi centimetri di marciapiede più in là […]

L’uomo di Baratti

C’è una tomba misteriosa, a Populonia. Quando gli archeologi, l’anno scorso, l’hanno scoperta per caso, dopo una mareggiata, vi hanno trovato dentro lo scheletro di un uomo le cui caviglie erano avvinte in ceppi. L’Uomo di Baratti, così lo hanno chiamato dal nome del Golfo in cui era stato sepolto, è ora al centro di […]

L’estate del nostro scontento

«Dice che arriva alle cinque.» «Ma siamo sicure? Non è che come l’altra volta promette promette e poi niente?» «No, no, guarda sul cellulare…» «Sarà, ma secondo me tira la sola come sempre. Non è affidabile. Non se ne può più.» Giulia sbuffa per il caldo, e io pure. Manco quando avevamo sedici anni e […]

La spiaggia è sempre la spiaggia

Con il primo sole la vecchia comunità si ricostituisce, vestita dei suoi abiti tradizionali: i costumi. Le certezze sono certezze. Il pensionato piacione presidia il Lido fin dal primo giorno con le braghe tre blu d’ordinanza, facendo come al solito battute. Il pontificatore da ombrellone oggi è tutto preso ad illustragli l’importanza dei teatri nel […]

La chiesa di San Qualcosa, ovvero guida turistica virtuale per monumenti inesistenti

La chiesa di San Qualcosa è quella in cui arrivi per caso, di solito dopo una scammellata turistico culturale ininterrotta che dura dal mattino, durante la quale sei riuscito a vedere in cinque ore più scavi, musei e mostre d’arte di quelle che Goethe riuscì a visitare in tutto il Gran Tour. La chiesa di […]

Lo struscio e lo shopping: panoramica umana e canina di inizio saldi.

Lo struscio saldifero a Spinola è composto di due elementi imprescindibili: guardare le vetrine e mettercisi. Dopo l’abbiocco natalizio fatto di mangiate e mangiate, stomaci che scoppiano per il troppo cibo e pazienze che trovano il proprio limite per troppa e concentrata frequentazione dei parenti, l’Epifania viene cara come un “mea libera tutti!”. Il falò […]

Lo stomaco dell’Onorevole

Brucia. Uh, come brucia. Un senso di calore che attanaglia il piloro e poi risale e riscende, fino a toccare l’anima. «L’anima dei so’ morti cani!» sibila l’Onorevole, mentre la mano corre veloce alla tasca e ripesca dagli anfratti della fodera un blister di antiacido. Il Portavoce annuisce, silenzioso. È da due mesi che vivono […]

La crisi italiana e la app per andare in bagno

“E allora come va nella nuova sede?”Carlo ha la faccia lunga e stanca come se gliela avessero passata sotto un rullo per la pasta. “Non me ne parlare.” Sillaba. È ingegnere informatico, Carlo. Mente brillante, laureato col massimo dei voti, dirigente da anni ed impegnato nello sviluppo di progetti di alta tecnologia, è anche un […]

Problemi e soluzioni

Ogni giorno ce n’è uno. Quello che ti ferma per informarti che la tua firma serve assolutamente per combattere il riscaldamento globale. Quello che ti intercetta perché vuole spiegarti come, con solo una firma ed un’euro, riuscirai a sradicare il problema della droga, che la sua cooperativa ignota combatte strenuamente. Quello che mostra i santini […]

Il gender e la vecchina

La vecchina veneziana ha un’età indefinibile fra sopra gli ottanta e di più. È piazzata sulla tolda del motoscafo, appuntita come una picca sullo sterno di un nemico e scruta l’intorno con il piglio di chi è sopravvissuta a carestie, guerre e fascismi, figurati se si fa impensierire da un Brugnaro. Lo sguardo dei suoi […]

Traduzioni alcoliche

I tre tizi sono seduti al tavolino dell’osteria fighetta, con l’aria da uomini di mondo vissuti. Di quelli che, per dire, oltre a Spinola hanno visto anche Mestre Centro. Il capobranco riconosciuto dal trio è un cinquantenne brizzolato frangialunga, l’abbronzatura da diga di Jesolo che vuol far passare per conquistata in un atollo delle Maldive, […]

La prospettiva del calzino spaiato

Finché era stato in coppia lo avevano trattato come una pezza da piedi. Non poteva fare un passo da solo. Lavoro, lavoro, lavoro, e basta. Poi il destino lo aveva reso single, ed era cominciata un’altra vita. Spaiato tutti dicevano che non aveva un senso, e invece lui aveva apprezzato finalmente la possibilità di riposarsi, […]

Taragnin e il mal di pancia per il 25 aprile

Il 25 aprile per il Sempresindaco Taragnin è una giornata fastidiosa. Dopo tanti anni dovrebbe essere riuscito a venirci a patti, e invece no. Riconosce i sintomi, come per la cefalea: cominciano una settimana prima con un leggero fastidio alla bocca dello stomaco, che non è nausea, ma quasi, e poi peggiorano via via che […]

Famiglie non tradizionali

«Ok, stavolta abbiamo tutto, ho ricontrollato, possiamo partire.» «No, aspetta, Nino, c’è un problema: il barattolino della pasta madre!» «Vabbe’, ma andiamo via tre giorni in hotel, non devi fare il pane!» «Lo so, ma mica posso lasciarla così, la pasta madre, mi ha detto Enrica che me l’ha data, è viva, bisogna rinfrescarla ogni […]

Integrazione culturale a Spinola: il cicchetto cinese

Quando la notizia era circolata in paese, l’anno scorso, l’intera comunità ne era rimasta fortemente scossa. Gaspare, lo storico fritolìn di Spinea, passava ai Cinesi. Ci sono poche cose che destabilizzano la vita di un pensionato veneto, e la chiusura dell’osteria dove va a bersi, a qualsiasi ora del giorno, l’ombra di bianchetto e mangiare qualche cicchetto […]

Il Pontificatore da Spiaggia e i Comunisti che non ci sono più

Il Pontificatore da Spiaggia, come ogni anno, presidia la battigia con piglio mussoliniano, ma stavolta un po’ dimesso. La politica, suo cavallo di battaglia, quest’anno lo ha tradito, tanto che ci sono persino dei rari minuti in cui, pur al centro del suo circoletto di amici bivaccanti sul bagnasciuga con sdraio, sta persino zitto. Il […]