Ma perché gli uomini nelle pubblicità sono così stupidi?

C’è stata un gran polemica in questi giorni sull’immagine della donna negli spot pubblicitari italiani: una donna che è sempre o quasi descritta come una casalinga dedita alla ossessiva pulizia della casa con ogni tipo di detergente, o all’altrettanto ossessiva preparazione del cibo per tutti i membri della famiglia, nonché per parenti, amici e passanti, […]

Gucci, gli alunni preferiti della maestra e le campagne pubblicitarie offensive

Questo è un post incazzatissimo, che dedico al geniale pubblicitario che ha partorito la nuova campagna per la moda bimbo di Gucci, e all’altrettanto geniale dirigente della azienda che l’ha approvata. Leggo dalla mail che viene riportata sul sito di un amico che il messaggio promozionale inviato per convincere le madri a comprare al pargolo […]

Marketing fail

Che se uno ci pensa, ha anche ragione. Tutto questo nervosismo si spiega, ha un suo perché. Hai voja! Ma come, dice uno. Per anni investi, investi, investi in pubblicità. Occupi ogni spazio, hai tutte le televisioni, i giornali, i mezzi di comunicazione. Fai il lavaggio del cervello non ad una sola generazione, ma tutte […]

Postare cazzate: Facebook, l’accordo con la Polizia, e le selezioni dei contenuti e degli utenti sui social network

Non ho ben capito, perché i termini dell’accordo ancora non sono molto chiari e fra smentite e ritocchi i contorni della vicenda risultano fumosi come un bunga bunga, che cosa di preciso abbia ottenuto il Ministero degli Interni da Facebook. Si dice la possibilità, par di capire, di entrare nei profili degli utenti senza mandato […]

Moralisti automuniti

Quando l’ho visto per la prima volta in tv, ho ghignato. Perché me l’aspettavo, con la stessa rassegnata consapevolezza con cui sai che d’inverno ti beccherai prima o poi un fastidioso raffreddore o che in estate ti farai qualche sudata sotto il solleone, la contestazione di qualche associazione di benpensanti contro al nuovo spot della […]

Se Dio resta incognito avrà i suoi buoni motivi

Diceva Flaiano che per ogni pessima idea c’è un cretino che la inventa e uno stupido che la perfeziona. Non s’era ancora placato il clamore per i bus atei con su scritto “La cattiva notizia è che Dio non esiste, la buona è che non ne hai bisogno”, che i Cristiani Riformisti se ne sono […]

Spot telefonici e pubblica morale

Lo spot di una nota compagnia telefonica, quello in cui una ragazza hippy invia ad una serie pressoché infinta di hippy ex amanti la notizia che aspetta un bimbo, ha fatto infuriare alcune parlamentari del centro destra: «Rappresenta una immagine fuorviante, mortificante e superficiale della maternità». Alessandra Mussolini, presidente della commissione parlamentare per l’Infanzia, e […]