Non chiamiamole “prostitute”. Ok, e gli altri come li chiamiamo?

Sul Corriere si apre dibattito sull’illuminato articolo di Piero Ostellino, il quale ha candidamente affermato l’altro giorno che, in base ai principi del suo sano liberalismo, non se la sente che chiamare prostitute le ragazze che, ad Arcore o in altri contesti, si danno al miglior offerente – cioè il più ricco o il più […]

Quasi maggiorenni. Pecorella e il lodo Ruby

Secondo Gaetano Pecorella è vergognoso che Silvio Berlusconi sia criticato per la storia (vera o presunta) avuta con la allora diciassettenne Ruby Rubacuori, perché la ragazza, in fondo, non era maggiorenne, ma quasi: “Si tratterebbe di un rapporto a pagamento non con una quattordicenne, ma con una a cui mancavano sei mesi per la maggiore età […]

Tutta questa inutile bellezza

Non sono mai stata bella. Al massimo carina, piacente, graziosa. Il che mi ha consentito di ricevere complimenti, far girare la testa a qualcuno, talvolta, avere inviti a cena, storie, storielle, relazioni o week end di passione, flirt, come tutte le ragazze e poi le donne hanno nel corso della loro vita. Ma pur se […]

Ministeri hard

Sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione, Brunetta mette un comunicato per smentire un articolo dell’Espresso che insinuava il suo coinvolgimento nel giro delle escort berlusconiane. Sul sito del Ministero delle Finanze, altro comunicato, in cui Tremonti smentisce di aver parlato di “puttanelle“. Tutto ciò, ripeto, sui siti ufficiali e tramite gli uffici stampa […]

Un leggero, ma appena appena avvertibile, conflitto di interessi

Approvato il pacchetto Sicurezza, giro di vite contro le prostitute. Non potranno rilasciare interviste ad Annozero, tanto per cominciare. Per chi esercita la prostituzione in strada, foglio di via. A meno che la Minetti non venga a prenderle prima. Violenza negli stadi, torna l’arresto in flagranza differita. Purchè la replica non vada in onda su […]

Dichiarazioni freudianamente sensibili

L’onorevole Giorgio Straquadanio dice che se anche una parlamentare del Pdl, per diventare parlamentare del Pdl, si fosse prostituita e la cosa venisse scoperta, non dovrebbe dimettersi, ma “esporsi alla verifica degli elettori“. Sarò maliziosa, ma ho l’impressione che su una dichiarazione del genere Freud ci avrebbe potuto scrivere almeno una decina di saggi.

L’amore, ai tempi dell’antica Roma

Le matrone, per esempio, si facevano pagare. In denaro sonante, o con l’equivalente in gioielli. Se si concedevano ad un amante, il dono era d’obbligo: un bella borsa di sesterzi, commisurata al grado del corteggiatore. Una questione di prestigio, a quel punto, essere generosi: se uno era un patrizio, un altero senatore con il laticlavio […]

Belle ragazze e squallidi maschilisti.

Ieri, nello scalpore di Bertolasi, belle Francesche e ripassatine, l’ultimo exploit del nostro beneamato Presidente è passato quasi sotto silenzio. Peccato, perché era degno dei precedenti, e portava anzi nuovo lustro alla sua fama. Parlando con Sali Berisha dei rapporti fra Italia ed Albania, Berlusconi ha assicurato la linea dura contro l’immigrazione clandestina e contro […]

Escort di Stato (una modesta proposta)

Con l’aria che tira, mi aspetto che la proposta venga fatta da un momento all’altro. Quindi, colgo la palla al balzo per dimostrarmi moderna, disinibita, del tutto affrancata dal moralismo della vecchia sinistra barbogia e ipocrita. Via all’escort di Stato. Ma sì, in fondo, pensiamoci un po’. Perché lasciar dilagare tutto questo sottobanco, questo non […]

La professione della signora D’Addario.

Nella serata in cui la Scala metteva in scena la popolana Carmen, io ho guardato una Patrizia. La D’addario, ospite del programma di Gad Lerner. Non ha emesso una sola nota, la Patrizia: con tutto che sì è definita più volte “artista fin da quando aveva dodici anni”, e “donna di spettacolo” prima che escort. […]

Sesso ludico e sei politico: anche a letto vale la meritocrazia?

Dedicato a Lector, perché la verità ha sempre diverse facce A rispondere per le rime, secondo me, ci ha già pensato Lameduck. Ma siccome sono feminuccia anche io, e qui vien chiamato in causa l’intero genere, accusandoci non solo di intrinseca stronzaggine ma di pavidità, non mi so trattenere dall’entrare anch’io in argomento, e cercare […]

Gli uomini e le donne non sono tutti uguali

L’altra sera mi è capitato di andare a prendere un aperitivo con un gruppo di persone che definire amici forse è un po’ troppo: diciamo conoscenti, di quelli che vedi di tanto in tanto, un po’ per caso un po’ per dovere, a cui ti legano un misto di interessi di lavoro e di vaghe […]