E poi se ne vanno. Storia di professoresse, esami, alunni e addii.

Ci sono quelle classi che sono così: tue. Che hai sgridato e cazziato per tre anni, come la peggio arpia, perché ti ci eri affezionata manco se fossero dei figli, e quindi tu, tu sola potevi dire loro di tutto, e glielo dicevi, ma se qualcun altro si azzardava a dirne male, uh, mamma, ti […]

E poi arrivano gli esami

Gli esami sono brutti. C’è questo grande tabù a scuola, che nessuno dice mai. Fra le milioni di cose che si fanno a scuola per anni e ogni anno, gli esami sono la cosa più stupida, inutile, e che dà a tutti meno soddisfazione. E non parlo dei ragazzi, che sono lì, accaldati e stravolti, […]

Del perché gli alunni ( e gli insegnanti) devono avere molte vacanze

Lo so che quello che illustrerò sarà un concetto ostico per i più: ma credetemi, da docente, io sono assolutamente favorevole alle vacanze, anche “lunghe”, sia per gli studenti che per i professori. E non perché io sia una fannullona, o una amante del passato: alla base della mia convinzione ci sono delle esigenze meramente […]

Dieci cose che non sopporto quando si parla di scuola

Da docente, ma anche da cittadina e da ex alunna, ogni volta che si parla di scuola confesso che mi prende l’intorcolo di stomaco (non si dice intorcolo? sì, si dice, è quella roba che mi viene quando si parla di scuola). Finisce che baruffo, baruffo con tutti, a Destra e a Sinistra, perché, quando […]

L’insegnante è un vasaio. Piccola parabola su come si insegna a scuola.

Quell’anno il Genitore Professionista a scuola era l’incubo di tutti noi. Il fatto di avere due figli come alunni era per lui l’occasione per mettere bocca su tutto: dalla quantità di compiti da dare a casa, al programma da svolgere a come tenere le disciplina ed organizzare le attività in classe. Non era cattivo, per […]

Accorpiamo le medie alle elementari? Non mi sembra questa grandiosa idea

Il più grande problema della scuola in questi ultimi tempi sembra sia trovare il modo di ridurre di un anno il percorso formativo. A quanto dichiarano i nostri illuminati governanti è il fatto che i nostri giovani arrivino al diploma a 19 anni che ci frega sul mercato internazionale del lavoro. Personalmente mi viene difficile […]

Gli alunni, quando non sono più alunni

Post ad alto tasso di commozione. Astenersi cinici. Gli alunni, quando non sono più alunni, te li ritrovi davanti così, all’improvviso, grandi, perché a te pare che sia passato un anno, al massimo due, da quando li avevi in classe e li guardavi ogni mattina arrivare arruffati ed incerti e tentare di varcare la soglia […]

I falsi pizzaioli senza diploma, i copy, i giornalisti e il tiro al bersaglio contro gli insegnanti

Dopo la falsa lettera sul dramma del maturando che voleva rinunciare a prendere il diploma per farsi assumere come pizzaiolo con gli incentivi del Governo, mi sono veramente arrabbiata. Su Valigia Blu spiego perché. Buona lettura.

L’oscuro cattedratico

Era un oscuro accademico di cui in facoltà a stento ci si ricordava l’esistenza. Si sapeva che era là e che insegnava qualcosa, per via di una cattedra vinta anni prima non si capiva bene nei cascami di quale concorso. Cosa facesse era un mistero, ma non così intrigante da trovare qualcuno interessato a risolverlo. […]

La forma mentis, il figlio del professore e la mobilità sociale che non c’è

Il problema è che il professor Giuseppe Nicòtina, professore da qualche tempo in pensione di Diritto processuale, ha perfettamente ragione. Sì, diciamocelo: quando dice che il figlio, laureato in legge e presentatosi da solo come concorrente ad un concorso nella facoltà di Economia della Università dove ha insegnato il padre, non ha la carriera spianata perché […]

Una domanda, una sola, all’esimio (ex) collega Vecchioni

Scusatemi, ma oggi, dovendo parlare di scuola, sono andata di là. Per porre una certa domanda all’esimio (ex) collega Roberto Vecchioni, testimonial di uno spot per la scuola pubblica che poi s’è scoperto han girato in una scuola privata. Magari a sua insaputa, eh. Ah, dimenticavo: oggi, poi, sull’Espresso, c’è anche un mio articolo sulla situazione […]

Lettera molto seria di una professoressa al Ministro Profumo

Siccome il ministro Profumo ha deciso, pare, di aumentare le ore di docenza in classe per noi insegnanti, a costo zero, gli ho scritto una lettera in cui spiego, per filo e per segno, che cosa ne penso di questa geniale trovata per migliorare l’efficienza della scuola. Non mi risponderà mai, ma almeno mi sono […]

Don Milani, il merito e la meravigliosa scuola dove non si boccia. Note a margine di una insegnante cattiva

Quando leggo post come questo, pubblicato sul sito de il Corpo delle Donne, lo confesso, io mi infurio. No, anzi, per chiamare le cose con il loro specifico nome, mi incazzo. Perché da insegnante, ne ho le scatole piene, ma strapiene, ma piene fino all’inverosimile, di centinaia di post come questo, che leggo ogni santa […]

Vacanze stanche

Ti accorgi che sei stanca, mortalmente stanca, quando arrivi a casa dopo l’ultima ora di scuola della giornata, passata a urlare e inseguire ameni dodicenni che si arrampicano fra poco anche sui muri, posi le chiavi della macchina sul tavolo, ti guardi allo specchio, e solo in quel momento realizzi che domani è il tuo […]

Le professoresse sexy, la privacy e la dignità del mestiere

Lo scandalo scoppia in Germania: una professoressa si dimentica il cellulare in classe, gli alunni, invece di inseguirla nel corridoio per restituirglielo o consegnarlo al bidello come dovrebbero fare da persone oneste e civili, lo prendono, cincionano e scoprono fra le foto salvate alcuni scatti sexy, che non è ben chiaro cosa voglia dire, forse […]