Riassunto della settimana: quello che non serve in italia

Per fare il Ministro dell’Istruzione in Italia non è richiesta la laurea. A dire il vero neanche il diploma. Probabilmente, a questo punto, nemmeno la terza media. Anzi, neppure la licenza elementare. Insomma, via, nemmeno aver mai messo piede in un’aula scolastica. Del resto in politica l’unica aula che devi aver frequentato è da sempre […]

Sergio Mattarella, Mattarella Sergio, onorevole Sergio Mattarella…

Che poi il problema, quando sei Parlamentare e devi eleggere il Presidente della Repubblica, non è nemmeno scegliere il nome, perché a quello ci pensa Renzi; non è nemmeno seguire le indicazioni del tuo partito, perché tanto di quelle te ne puoi fottere come ti pare; non è nemmeno sorbirsi tre giorni di votazioni inutili, […]

Le votazioni dell’Onorevole

L’Onorevole è lì, che cincischia con Candy Crush sul suo Ipad, per vincere la noia. Di fronte ai suoi occhi, l’aula è quella che è, cioè un incrocio strano tra una piazza di paese l’attimo precedente lo struscio del sabato pomeriggio e l’anticamera di un medico un momento prima che il dottore arrivi per le […]

Il candidato Gigetto e il paradosso del Quirinale

Immaginiamo la scena, si fosse trattato di una qualsiasi altra cosa: “Ciao, complimenti, siamo il Partito X e abbiamo deciso di candidarti al posto di Primario di Cardiochirurgia nel reparto ospedaliero più importante d’Italia!” “Eh??? Cosa??? Ma che cazzo dite? Io sono Gigetto, il meccanico!” “Certo, lo sappiamo: Luigi Ratapagnetta, detto Gino, titolare dell’officina Riparotuttoadiecieuri. […]

Pupa presidenziale

L’altra sera, alla puntata della Pupa e il Secchione, una delle ragazze è stata presentata così dalla voce fuori campo: “E’ stata miss Culetto, miss Muretto, miss Formaggino, playmate del mese e sogna di diventare il primo Presidente della Repubblica donna.” Il curriculum giusto ce l’ha, in effetti.