L’età della signora Macron

Gran parte degli italiani sta ridacchiando apertamente sul fatto che il candidato francese Macron è sposato con una signora che ha vent’anni più di lui. Uno così deve essere proprio un ragazzino influenzabile, pensano, se si è preso una donna vecchia per compagna e non l’ha per giunta ancora sostituita con una più giovane.
Vorrei far sommessamente notare

Fakenews, ovvero il Supremo Tribunale Anti Bufale del Popolo Sovrano (atto unico)

  Palazzo di Giustizia, enorme aula in penombra, appena appena rischiarata da finestroni che fanno entrare luce livida; al centro, ampio tavolo dietro al quale ci sono due uomini che stanno consultando incartamenti per buttare giù un ordine del giorno. Il Presidente si schiarisce la voce e inizia con tono solenne ma cantilenante. «Bene, cominciamo. […]

I poveri non ci votano, signora mia. Anatomia della sconfitta PD in un flash.

Ieri sera dalla Gruber un tizio, di cui onestamente non ricordo il nome ma era presentato come uno degli amici e compagni più cari di Matteo Renzi, quello a cui il Matteo telefona nei momenti più bui per avere conforto e consiglio, diceva che i risultati del referendum andavano letti bene, perché in fondo, scorporando […]

Lo stomaco dell’Onorevole

Brucia. Uh, come brucia. Un senso di calore che attanaglia il piloro e poi risale e riscende, fino a toccare l’anima. «L’anima dei so’ morti cani!» sibila l’Onorevole, mentre la mano corre veloce alla tasca e ripesca dagli anfratti della fodera un blister di antiacido. Il Portavoce annuisce, silenzioso. È da due mesi che vivono […]

La crisi italiana e la app per andare in bagno

“E allora come va nella nuova sede?”Carlo ha la faccia lunga e stanca come se gliela avessero passata sotto un rullo per la pasta. “Non me ne parlare.” Sillaba. È ingegnere informatico, Carlo. Mente brillante, laureato col massimo dei voti, dirigente da anni ed impegnato nello sviluppo di progetti di alta tecnologia, è anche un […]

Di Maio, la crisi italiana e l’analfabetismo funzionale che ci frega

Di Maio, quindi, non capisce le mail che gli inviano. Su questa dichiarazione si potrebbero fare migliaia di battute, ma da insegnante purtroppo trovo che ci sia poco da ridere. Fa parte, l’onorevole, per sua esplicita e candida ammissione, di quel 47% di Italiani che non sono in grado di comprendere testi semplici e capirne […]

Fertility day: quello che davvero vuol dirti la campagna del governo

La bellezza non ha età, la fertilità sì. Traduzione: tesoro, tu puoi anche arrivare a 40 anni restando bella, perché magari Madre Natura è generosa con te, ma non ti illudere. Come donna, vali solo se ti puoi riprodurre. Quindi riproduciti, o sempre una vecchia ciabatta senza figli resti. La Fertilità è un bene comune. […]

Il lato sconosciuto di Matterella

Noi ce lo immaginavamo grigio e chino sulle carte, al Quirinale. Al massimo, rinchiuso come un prigioniero di lusso, a parlare con i Corazzieri di guardia per ingannare il tempo,  confabulare sulla politica con qualche segretario addetto, rileggere gli atti del Parlamento, pensare a quando fare il tagliando alla Panda presidenziale. Insomma, un uomo schivo […]

Lezioni di corteggiamento per Salvini

Salvini, abbi pazienza. Se non riesci proprio a non pensare a lei e a quello che le vorresti fare, al punto che ti porti dietro sul palco di un comizio una bambola gonfiabile a cui hai dato il suo nome, non so, secondo me devi cambiare tattica. Non è che puoi rompere l’anima ad un […]

Gli ignari

Ci sono quelli come Scajola, che si ritrovano con una casa pagata da altri, e non sanno nemmeno da chi. Ci sono quelli come il figliolo di Bossi, che si ritrovano con una laurea comprata, come gentile presente. Ci sono quelli che si ritrovano dentro ai Consigli di Banche ed Enti e non sanno chi […]

La Storia è complicata, la politica è semplice. Del perché la crisi non si risolve con Renzi

La colpa. Si cerca sempre la colpa. Di qualcuno, o di qualcosa. Se l’Italia arranca, non gira, non gliela fa, perde colpi a livello internazionale, politico, economico arriva sempre il politico di turno, che si chiami Berlusconi, Renzi, Salvini, Grillo, persino Monti nel suo piccolo, che spiega con sicumera che è la colpa sta lì, […]

Il sindaco single

Quando leggi le mail lagnosette  e velatamente minacciosette, in stile “ti ho dato i migliori anni della mia vita!” delle casalinghe abbandonate di tanti anni fa che gli ex mandano alle ex diventate inaspettatamente potenti, ti rendi conto che la mossa vincente non è eleggere un sindaco donna. Semmai è eleggerne uno felicemente single.

La percentuale dei “veri” partigiani

Uno dei problemi dell’Italia, dicono gli studi scientifici, è che gli Italiani hanno scarsa dimestichezza con dati e percentuali, per cui non riescono ad avere una visione numericamente precisa dell’incidenza di alcune categorie nella realtà. Così sono convinti, per esempio, che gli immigrati siano milioni di milioni, i disoccupati quasi il doppio e l’Italia non […]

Franceschini ed il lavoro gratis

L’ultima geniale trovata del ministro dei Beni Culturali Franceschini è quella di chiedere agli artisti di fare spettacoli gratis il giorno della Festa della Musica. Le risposte sono state immediate: gli artisti hanno replicato che, se vuole essere utile alla nazione, Franceschini può tranquillamente lui lavorare gratis rinunciando al suo stipendio da ministro, magari anche […]

Taragnin e il mal di pancia per il 25 aprile

Il 25 aprile per il Sempresindaco Taragnin è una giornata fastidiosa. Dopo tanti anni dovrebbe essere riuscito a venirci a patti, e invece no. Riconosce i sintomi, come per la cefalea: cominciano una settimana prima con un leggero fastidio alla bocca dello stomaco, che non è nausea, ma quasi, e poi peggiorano via via che […]

Bertinotti e le questioni di fede

Bertinotti che si “converte” a CL tutto sommato non mi stupisce. Conferma piuttosto una cosa che ho sempre pensato. Non sono mai riuscita ad essere comunista (e, a dire il vero, nemmeno mai a prendere la tessera di un qualche partito), per lo stesso motivo per cui non sono mai riuscita ad essere credente o […]

Matteo Renzi e la disintermediazione che ti frega

Ieri Matteo Renzi per un certo numero di minuti è stato lì, in diretta, su Fb, con l’hashtag #matteorisponde, a rispondere, appunto, alle domande del pubblico, o meglio ancora della “gente”. Niente giornalisti, nessun filtro, almeno in apparenza: un grande esercizio, per come è stato presentato, di democrazia. Uno e uno, il premier e noi […]