Il secondo libro è come un bebè (Famiglie librarie non tradizionali)

Il secondo libro, ti dicono tutti, è più difficile del primo. Perché pensi di essere abituata. Poi il primo lo scrivi così, per provare se ti riesce davvero. Quindi, paradossalmente, sei più rilassata; se non va pazienza, vuol dire che non lo sai fare. Il secondo, invece, lo sai che lo sai fare: c’è lì […]