Fidanzatino no!

Sentite, cari giornalisti, chiariamo una cosa: se un diciassettenne uccide la sua ragazza sedicenne bruciandola viva perché è geloso, non lo si può chiamare “fidanzatino”, come se fosse un bimbo innocente che ha incautamente fatto un gioco finito male con la morosetta smorfiosa. Assassino o spietato omicida sono gli unici termini coretti. Usateli, cazzo. Annunci

Italiani brava gente

Dopo la morte del giovane veronese pestato in pieno centro a morte, a pochi passi dalla casa di Giulietta, ho contato i minuti, aspettando le costernate e sdegnate reazioni che reclamassero severità e certezza della pena per gli aggressori, denunciassero il bisogno di maggiore sicurezza, annunciassero l’immediata costituzione i ronde di cittadini volontari per garantire […]