Il tremendo, imprevedibile dramma di Signorini

E comunque seppure quasi strafogata dal panettone e dai trigliceridi, non posso astenermi dal partecipare al dramma di Alfonso Signorini. Un dramma vero, profondo, lacerante, una tragedia di quelle che il destino orchestra con perfidia, concatenando a tradimento una serie di coincidenze talmente imprevedibili ed inusitate, impossibili da scansare, che l’uomo di fronte a tali […]

Aggiornamento complotti in corso

Dunque, ricapitolando: c’è stato un complotto nazionale e non dei giornali per far cadere Berlusconi. Poi c’è stato il solito complotto dei giudici, non so per cosa ma c’è. Poi c’è stato un complotto dei banchieri internazionali spalleggiati dall’Europa e con Napolitano complice per mettere al Governo una setta di massoni tecnocrati tutti laureati prima […]

Roma e i cattivi complotti del Nord

Stanotte ho sognato che una setta di perfidi Nordici (possibilmente con la cappa da druido addosso, da non confondere con la cappa da massone di Guzzanti) si riuniva in una delle sale degli ex ministeri di Monza, doverosamente coperte di vischio alle pareti, e qua decideva di vendicarsi di Roma ladrona, inviando tormente di neve […]

Racconto di Capodanno

L’anno si è aperto nel migliore dei modi: nel silenzio. A Mezzanotte, con tempismo da teatrante di razza, la neve ci ha isolati. Niente linea del telefono, e persino cellulari in tilt: un groppo di auguri, messaggini e bit fermati da piccoli, taciti fiocchi di acqua gelata. Una coltre d’ovatta ha smorzato tutto, persino gli […]

Il senso di mia madre per la neve

Fiocchi. Ovunque. Leggeri come talco, stamattina vengono giù dal cielo, sfarinandosi. I tetti candidi, le stradine impiastricciate di bianco sporco: parrebbe l’inquadratura di un film natalizio, solo che siamo a Spinola, e Babbo Natale con le renne dovrebbe fare lo slalom fra le gru che costruiscono case. Mia madre, un po’ intirizzita, guarda fuori dalla […]