Riassunto della settimana: quello che non serve in italia

Per fare il Ministro dell’Istruzione in Italia non è richiesta la laurea. A dire il vero neanche il diploma. Probabilmente, a questo punto, nemmeno la terza media. Anzi, neppure la licenza elementare. Insomma, via, nemmeno aver mai messo piede in un’aula scolastica. Del resto in politica l’unica aula che devi aver frequentato è da sempre […]

Franceschini ed il lavoro gratis

L’ultima geniale trovata del ministro dei Beni Culturali Franceschini è quella di chiedere agli artisti di fare spettacoli gratis il giorno della Festa della Musica. Le risposte sono state immediate: gli artisti hanno replicato che, se vuole essere utile alla nazione, Franceschini può tranquillamente lui lavorare gratis rinunciando al suo stipendio da ministro, magari anche […]

Lettera molto seria di una professoressa al Ministro Profumo

Siccome il ministro Profumo ha deciso, pare, di aumentare le ore di docenza in classe per noi insegnanti, a costo zero, gli ho scritto una lettera in cui spiego, per filo e per segno, che cosa ne penso di questa geniale trovata per migliorare l’efficienza della scuola. Non mi risponderà mai, ma almeno mi sono […]

La migliore idea della giornata (il tè, Sallusti e il Ministro Profumo)

Torni a casa da scuola, e per primo leggi Sallusti che si lamenta, perché la sua condanna per aver diffamato un magistrato, pensa un po’, è stata emessa da un giudice, quindi da un altro magistrato, e per ciò stesso, secondo lui, è sospetta. Ti fermi, rifletti un po’ sull’affermazione, e ti viene spontaneo chiederti, […]

Vestita per diventare ministro

Cena di compleanno chic. Metto il vestito nero. Un po’ cortina, la gonna. Non mi sembrava così corta quando l’ho comprato. Certi vestiti mutano nell’armadio: si stringono, si scorciano e qualche volta cambiano anche leggermente colore, e quando te li metti addosso ti chiedi come hai potuto prenderli mai. Poi i tacchi. Alti, vabbe’. Ormai, […]

Poco panem e pessimi circenses

C’è un innegabile fondo di verità nel lamento del Ministro Brancher (“Si sfogano con me perché l’Italia ha perso il Mondiale“), ma la sua reazione stupita dimostra la sua totale inadeguatezza ad un ruolo di governo. I politici di razza sanno che quando basi tutto sul panem et circenses e poi cominci, per ragioni contabili, […]

Maestri unici e ministri da bocciare. Bossi e la Gelmini che va salvata per il federalismo.

Se non fosse che poi, in mezzo al delirio, ci ritroviamo noi insegnanti – l’altro giorno, al primo collegio docenti, si tentavano sottobanco esegesi della circolare ministeriale, del tipo: “Ma qui ha scritto che passa alla classe successiva solo se ha sei in tutte le materie, quindi se ha cinque nella mia, che faccio? Lo […]

Milena, i problemi della scuola in Italia e i corsi di aggiornamento per i docenti del Sud

Milena è la mia migliore amica, ma questo, una volta tanto, non conta. Quello che conta è che è una splendida insegnante di Italiano, Storia e Geografia. Ha lavorato per anni in Veneto, finché, per motivi di cuore, è emigrata ancora più a nord, in Trentino, spostandosi in un ameno paesetto di montagna, di quelli […]