Specifiche formazioni di idiozia

Io mi immagino la faccia sconvolta dalla rabbia e dalla frustrazione del bigotto che, dopo aver combattuto per mesi minacciando in parlamento, piangendo, strepitando, strappandosi i capelli, gridando al crollo della civiltà perché le convivenze non si chiamassero “matrimoni” ma “specifiche formazioni sociali” si troverà poi nella vita di tutti i giorni a dover chiarire […]

I Valori e le prediche

Il prete che predica dall’altar maggiore è proprio molto convinto. L’unico, peraltro, nella chiesa, dove la sposa guarda fisso nel vuoto, valutando se le decorazioni floreali sono venute proprio della giusta nuance che le aveva promesso il fioraio, lo sposo ha una espressione intontita, come se non si rendesse ben conto di cosa ci stia […]

La solitudine delle carte di credito

Il conto. È là, sopra il tavolo. Patrizia lo sta guardando fisso da una mezz’ora, forse nell’inconscia speranza che svanisca così, d’improvviso, come una cosa irreale. Dev’essere per forza una cosa irreale, quel foglietto di carta bianco, sopra al tavolo ancor più bianco, in mezzo ad un salotto bianchissimo, accecante, perché l’architetto le ha detto […]

Dubbi ed Euroveline

Non so cosa sia più deprimente, nella vicenda delle “euroveline”. Non riesco a decidermi se sia più umiliante essere cittadina di un paese in cui il capo del partito di maggioranza, dovendo scegliere chi mettere in lista per le elezioni europee, ci schiaffa una serie di belle ragazzotte che immagino volenterose ed entusiaste, ma dotate […]