Due ore al mare

Sono stata due ore in spiaggia, oggi. A fare niente. È una cosa così rara per noi adulti, al mondo. Facciamo sempre qualcosa. Lavoriamo, pensiamo, progettiamo. Persino in spiaggia, siamo pieni di attività: leggiamo, camminiamo, facciamo sport, ci abbronziamo, spettegoliamo con i vicini o ci annoiamo sul lettino. E invece oggi sono stata lì, per […]

Famiglie al mare

La famiglia è così composta: nonna scarmigliata, grifagna e tatuata, sull’addome e sulla caviglia; nonno con pelata mussoliniana tatuato, con tribale che percorre l’intero avambraccio; padre lungo crinito tatuato, sui polpacci pompati in palestra, con celtiche varie; madre biondoplatino tatuata, con dragone che si intorcola sulla schiena. Figlia treenne che guarda la famiglia così assortita […]

Message in a bottle, ovvero romanticismo mancato

La bottiglietta è sul bagnasciuga, lambita dalle onde. Giulia ci passa accanto quasi senza notarla, perché lei al Lido ci viene solo per rinvigorire l’abbronzatura, e questa cosa che io invece voglio andare a fare la passeggiata e il bagno non l’ha mai capita. io invece mi fermo perché mi pare proprio strana: una bottiglietta […]

Educazione sessuale marina

Siamo pur sempre nella terra del Baffo. Te lo ricordi in spiaggia, dove una madre serenamente abbandonata su una sdraio ogni tanto ammolla una occhiata distratta ai due pupetti quattrenni, che giocano con secchiello e paletta e, sul bagnasciuga, guardano i granchiolini. «Mamma, mamma! Varda, ‘sti gransi cosa che li fa! Li xè uno sora de […]

Il mare

Io, per esempio, amo il mare. Ci sono nata davanti, ma non credo sia per quello, eh. Penso che gli essere umani si dividano in due gruppi, quelli che amano il mare e quelli no, e che sia una cosa innata, come quando ti piace un certo cibo, che ti piace da sempre, anche prima […]

Lui&Lei

Lei ha un bikini graziosissimo, a triangolo, i capelli sciolti sulle spalle, con un vezzoso fermaglio in tono al costume. Lui ha gli occhiali da sole, i boxer firmati, un orologio subacqueo al polso e sta smanettando con il lettore mp3, arrabbiato perché non funziona. Lei gli dice: “Ma uffa, secondo me sei troppo teso! […]

Chiamatemi Ismaele

«Ismaeeeele! Ismaeeeeele!» La donna è sul bagnasciuga, i piedi a mollo, il culone a stento trattenuto da un paio di brachette stretch pensate per una modella anoressica e visibilmente in imbarazzo a trovarsi invece a ricoprire il sedere di una corpulenta matrona veneziana. Si fa schermo con la mano e incrocia lo sguardo al largo, […]