Funerali e scontri di civiltà

Quindi, ricapitolando: se un cattolico muore e vuole un funerale cattolico, ok, va bene. Se un protestante vuole un funerale protestante, è logico. Se un musulmano vuole un funerale musulmano, non ci sono problemi. Persino se un buddista vuole un funerale buddista, nessuno ha niente da dire. Ma se due genitori decidono che la figlia […]

Storia di un povero Cristo (a Padova)

Salve, cari amici, mi presento: sono un povero Cristo. Nel senso non generico, ma proprio di Cristo Gesù, confidenzialmente detto Il Crocifisso, per quella cosa che sono morto così, in croce, più di 2000 anni fa, in Palestina. Non era mica una bella cosa, crepare così, vi assicuro. Era una pena immensa, feroce, tanto che […]

Cronache dell’ospedale: presepi e Madonne

L’ospedale è quello a più alta concentrazione di Presepi dell’universo. Ad ogni angolo che giri, in ogni anfratto di corridoio c’è una natività in agguato. Ogni reparto ha fatto il suo presepio e c’è stato pure un concorso interno per decretare quello migliore. E’ passata l’Epifania ma nessuno accenna a sbaraccarli: forse presidieranno il territorio […]

Santità obbligatoria

Se io fossi cattolica, voterei la legge che consente l’eutanasia. Sarei favorevole al divorzio breve, all’equiparazione delle convivenze al matrimonio, e, anzi, sarei entusiasta se fosse possibile sposarsi per i gay e adottare per i sigle. E poi vorrei una legge per l’aborto ancora meno restrittiva, e le pillole, del giorno prima dopo e durante, […]

Reading Severino: scusate, m’è scappata l’esegesi.

Emanue’, non te la pigliare. Siccome non ci avevo capito niente, ho provato a tradurre e chiosare punto per punto, per vedere se si seguiva meglio. Scusa, m’è scappata l’esegesi. Secondo la scienza l’Universo è incominciato con un’immane catastrofe, il big bang che ha squarciato i «sovrumani silenzi», e terminerà con un’altra non meno gigantesca […]

Aiuto! Mi si è allargata l’elite! Ernesto Galli della Loggia e lo scandalo delle popolane pensanti.

E’ difficile spiegare quello spontaneo moto di tenerezza che ti prende quando ti trovi davanti allo scritto di un intellettuale “di quelli seri” che, improvvisamente e senza avvisaglie, si rende conto che ciò che fino ad oggi aveva reputato un suo esclusivo appannaggio è ormai invece alla portata di tutti, e se ne deve fare […]

Il crocefisso come simbolo quasi laico: una risposta ad Umberto Eco

Ma ci è o ci fa?Me lo sono chiesta, sinceramente, quando ho letto sull’Espresso di questa settimana l’ultimo articolo di Umberto Eco, Il crocifisso simbolo quasi laico. Avessi avuto la mail di Umberto Eco, gliela avrei inviata immediatamente, la mia risposta. Siccome non ce l’ho, la mail, non mi è possibile reperirla, e postare sul […]

Simboli e immagini. Il sottile disagio del crocefisso.

Spiegarglielo è veramente difficile. Un po’ perché non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. E un po’ perché più parli, più ti rendi conto che proprio non riescono a capire quale sia il problema vero, il nocciolo della questione. Quella sul crocefisso sembra una diatriba così, la solita polemicuzza di intellettuali troppo sottili, […]

Piccola silloge di dichiarazioni in difesa del crocifisso

In genere mi spaventano, o mi fanno incazzare. Stavolta invece, non so, mi hanno decisamente divertito. Alla notizia che a Strasburgo era stato accolto il ricorso di una famiglia italiana che chiedeva fosse tolto dall’aula della scuola pubblica il crocifisso, in quanto la sua presenza violava la laicità dello Stato, han perso il freno, sono […]

Moralismo schizofrenico e anomalia italiana. Perché Marrazzo si dimette e Berlusconi no?

Siamo in Italia. Dunque, e purtroppo, ragionare con un certo distacco sulla vicenda Marrazzo è semplicemente impossibile: non perché essa è ancora in fieri e noi non possediamo la conoscenza esatta di tutti i particolari della vicenda, né perché siamo troppo vicini ai fatti per potercene distaccare e dare una valutazione oggettiva. È impossibile perché […]

Preferisco la Carfagna

È dibattito aperto da mesi, fra giornali e tv, su chi sia meglio fra le ministre Gelmini e Carfagna. Tinto Brass tiene per la Gelmini, Silvio Berlusconi – per motivi strettamente politici, sia chiaro – apprezza la Mara, peraltro osannata anche all’estero come il ministro più belloccio del mondo. La Gelmini di questa rivalità forse […]