Questioni di estetica politica pro Obama

Sentite, cari Americani, diciamocelo chiaramente. Voi avete la straordinaria, incredibile, unica botta di culo che potete votare come presidente questo tipo qua: Che è bello, intelligente, preparato ed è anche un figo che lèvati. Noi, se ci va bene, possiamo scegliere i vari Renzi, Bersani, Alfano, Casini, Tabacci, Grillo e chi più ne ha più […]

Machiavelli nel Qualcheshire: il Maestro e il Principe

Nella calura Ferragostana del Qualcheshire, la piscina del Maestro è sempre stata un’oasi di ristoro ed un punto di riferimento. Nei giorni in cui il Paese era sbracato in panciolle su asciugamani ed ombrelloni ad occupare volgari battigie, gli sciami di intellettuali si rifugiavano qua, in una torre euburnea che ha il vantaggio di consentire […]

Di crisi, vertici, fallimenti, Ici ed altre amenità

Nasce l’Europa a due velocità. E mi sa che noi siamo in zona rimozione. Nonostante le divisioni, la Merkel dice che il vertice è stato un “buon risultato”. Nessuno l’ha più chiamata “culona”, almeno. La crisi della laicità in questo paese si misura dal fatto che oggi il più pericoloso nemico della Chiesa pare sia […]

Biennale

Ti piacciono gli spazi, più che i contenuti, il pubblico che guarda, più che la cosa guardata. Quarantenni lungocriniti con borse improbabili a farfalla, funghi preistorici dalla Storia Infinita e poi tappeti di sfere brillanti di Star Trek, che gli amici più colti dicono uguali sogni di a Gaudì e tu taci per non fare […]

Elezioni senza cervello

Bossi:«Berlusconi si convincerà, i Ministeri al nord ci sono in tutta Europa.» In effetti, potremmo spostarli direttamente in Finlandia. Berlusconi: «La sconfitta della Moratti è dovuta alla disinformazione dei media.» A furia di dar da dirigere i tiggì a Minzolini, capita. Berlusconi:«La sconfitta è dovuta ai candidati che abbiamo scelto.» Soprattutto a quello candidatosi a […]

Gli Stati seri, ovvero la politica, la guerra e la pace

Gli Stati seri, purtroppo, alle volte sono messi davanti a scelte serie, scomode per definizione. Devono decidere, per esempio, quando scoppia una rivolta poco distante dai loro confini, un popolo si solleva contro un dittatore e il dittatore inizia a bombardare gli insorti, se hanno il coraggio di intervenire o lo stomaco per far finta […]

La scuola di Bin Laden

Secondo Berlusconi, “Libertà vuol dire avere la possibilità di educare i propri figli liberamente, e liberamente vuol dire non essere costretti a mandarli in una scuola di Stato, dove ci sono degli insegnanti che vogliono inculcare principi che sono il contrario di quelli dei genitori.” Immagino che Bin Laden sarà contentissimo di questa impostazione. Invece di […]

Le rivoluzione araba e l’economia di Spinola

“A causa delle rivoluzioni in corso nel mondo arabo”. Dice proprio così, lo spot, che Serafino Guerrazzo sta girando, davanti alle telecamere di Tele Spinola, abbondantemente pittato di cerone, con i due peli sul capo messi in piega ed un sorriso che in confonto Silvio pare uno a cui è appena morto il gatto. “A […]

Giudicato dai suoi pari

L’avvocato Percorella, già distintosi per aver chiesto che venisse abbassato il limite per la maggiore età di sei mesi non appena si è scoperto che a Ruby mancavano giusto quelli per essere maggiorenne, torna alla carica, dicendo che tre giudici donne non sono un collegio equilibrato per giudicare il povero Silvio Berlusconi. Difficile dargli torto, […]

Quel gran genio del Calderoli (piccolo blues del Veneto indipendente o quasi)

Quei gran geni dei Leghisti hanno abolito col decreto “taglianorme” di Calderoli l’annessione del Veneto all’Italia. Peccato che con lo stesso decreto abbiano però tolto la giurisdizione al Comune di Venezia sul Canal Grande. Quindi, genti venete, sappiatelo: tecnicamente siamo indipedenti, e possiamo quindi fare quel che ci pare sul nostro territorio. Tranne che andare […]

Sfigati

Ho l’impressione che in questo paese le sottili analisi psicologiche, la pedagogia comprensiva, il voler approfondire e capire le motivazioni di tutti, per non giudicarli e accoglierli, siano una gran fregatura, perché si trasformano in una specie di rito collettivo di autoassoluzione. Siamo un paese di gente ignorante e non siamo in grado di apprezzare […]

Romanzo criminale incredibile: ovvero perché non si può fare letteratura sull’Italia di oggi

Dunque, ricapitolando: in un paese nordmeditteraneo e si presume democratico, un premier miliardario settantenne ossessionato dal sesso, che possiede tv e giornali, affida ad un ex agente di starlette dalla dubbia fama, già inquisito per bancarotta, e ad un direttore di giornali ex biscazziere la gestione di feste private da organizzare nelle sue dimore. Alle […]

Arcore’s night: qua ci vuole l’esorcista

Padre Gabriele Amorth (sono sempre curiosa di sapere se si tratta di un nome d’arte, ma pare di no), esorcista ufficiale della Santa Sede già famoso per aver tuonato contro Harry Potter, ha una spiegazione tutta sua per i festini di Arcore: se il Premier si abbandona ai bunga bunga con minorenni non bisogna avvertire […]

Le rivoluzioni sono una cosa seria

Tornando a casa, sono passata davanti al gazebo del PD, quello in cui i volontari raccoglievano i famosi  diecimilioni di firme per far cadere Berlusconi. Non ho neppure guardato i volontari, e sono passata diritta, ben sapendo che, mi avessero riconosciuta, avrebbero tentato di fermarmi per chiedermi di sottoscrivere, e io non ce l’avrei fatta, […]

La nuova politica della signora D’Addario

Di tutto quello che ha detto la D’Addario ieri pomeriggio, intervistata dalla Annunziata su Raitrè, a me confesso ha colpito solo una cosa: la motivazione che la ex escort, divenuta celebre per essere stata la prima a raccontare qualcosa sulle notti folli di Berlusconi, ha dato per giustificare la sua prossima entrata nell’agone politico: “Ho […]

Riflessi di web: l’autore parziale e l’autore condiviso. Riflessioni sparse sulla logica delle citazioni nei Social Network

  Vabbe’, una dice: dovunque scrivo sono sempre io. Che posti un tweet di 140 caratteri su Twitter, o apra un feed su Friendfeed, o uno status di due righe su Facebook, uplodi una foto su Flickr, o scriva un post articolato sul blog. Ma al di là che io sia sempre l’autore che scrive, […]

Ma i pessimi ingegneri trovano lavoro? Il ministro Gelmini e il problema delle facoltà “inutili”

L’altra sera a Ballarò sua Eccellenza il Ministro Maria Stella Gelmini si è prodotta in una di quelle affermazioni che a noi insegnanti fanno venire i brividi ogni volta, e sono tante, che le sentiamo fare. La forma scelta dalla Gelmini è stata, parola più parola meno: “Ragazzi, non vi iscrivere a una laurea inutile […]