Il problema è la matematica

Le tre ragazze sono appoggiate sul parapetto del vaporetto, con addosso gli occhiali scuri e sulla pelle il riflesso d’oro di chi ha passato la giornata in spiaggia. Sono allegre ed ilari, parlano di shopping e moda, finché un trillo di whatsapp non si intromette, e la biondina più alta guarda il messaggio. Sbianca. «Sono […]

Scuole di partito che mancano terribilmente

Qual è. Scritto con l’apostrofo. E già questo, con tutto che lo scriveva Pirandello e lo difende Saviano, è errore da penna blu. Ma è pure confuso, mi sa, con “quale” aggettivo interrogativo. Non ho nemmeno indagato per capire di che gruppo siano questi parlamentari qua, o, esattamente, per cosa stiano protestando. Quello che so […]

L’arte di creare, ovvero l’artista come imprenditore

Nella mattina dei giorni di vacanza sono un po’ zuzzurellona per il web, e quindi oggi sono capitata su questa strana recensione dell’autobiografia di Keith Richards. E’ uno di quei libri che, confesso, non mi verrebbe mai in mente di comprare: le autobiografie mi annoiano, e quelle delle rock star in maniera particolare, perché di […]

Internet, il branco, il villaggio e l’utilità della fantesca globale

Stamattina, sulla Stampa, è apparso un bell’articolo di Ethan Zuckerman, traduttore e attivista della rete di Voci Globali. È un pezzo denso, di cui mi ha colpito però la riflessione riguardante l’apertura e la “chiusura” della rete. Posto che internet è ormai aperta a tutti, dice Zuckerman, e quindi tramite i social network persone di […]

Piccole lezioni di mutuo razzismo

È brutto svegliarsi una mattina e scoprire che in Inghilterra gli operai pretendono che siano rimandati a casa a calci dei tuoi connazionali che hanno il difetto di aver trovato un posto di lavoro in Inghilterra senza essere però Inglesi. È brutto sentirsi vittime di discriminazione, vedere di nuovo i cartelli con scritto Italians go […]

Lezioni di italiano

Il bimbo avrà sei anni e una facciotta da mangiarsela a baci. È fermo, in piedi, davanti al castello di plastica del parco giochi pubblico. Tutto concentrato, indica ad una ad una con il ditino le lettere scribacchiate col pennarello rosso, aggrotta le sopracciglia, aguzza gli occhi neri per meglio distinguerle e identificarle, le compita […]