La cronaca secondo il Giornale

Quando lavoravo in Università, ricordo un borsista che aveva una strana idea su come si potesse far carriera là dentro. Convinto che io fossi un ostacolo al rinnovo del suo contratto, un giorno si presentò dal nostro prof per dirgli che una settimana prima mi aveva vista passeggiare per il centro abbracciata con un uomo, […]

Le notizie e le verifiche: piccole riflessioni su come una blogger possa essere citata da Repubblica e rimanere molto perplessa

“Caspita, guarda che sei citata sul Repubblica!” Mail, sms di amici, trillini in chat: per un attimo ho capito cosa deve voler dire la fama. Che cosa era successo? Che in un articolo Marco Filoni, curatore delle rubrica “Bar web” sul Venerdì di Repubblica, aveva citato un mio post di qualche giorno prima, in cui […]

Ecco, io per esempio. Qualche considerazione a margine del “Caso Caruso” e dei blog

Se non siete su FriendFeed o su Facebook probabilmente non ve ne sarete nemmeno accorti. Ma se ci siete, il nome di Paola Caruso, giornalista precaria del Corriere della Sera, vi è probabilmente noto: l’altro giorno ha iniziato uno sciopero delle fame per protestare contro la sua situazione, dopo essere stata esclusa, a suo dire, […]

Non è sempre il paese del magna magna

Giornalista precaria da anni in prestigioso giornale inizia una sciopero della fame e della sete per ottenere di essere finalmente assunta regolarmente. Cose che sei costretta a fare, quando non riesci a sposare il figlio di un miliardario. (Seguono la vicenda anche FriendFeed, Alessandro Gilioli, Vittorio Pasteris, Nicola Mattina, Delymith, Che cosa ci faccio io qui?, Blaster’s Home, Infoservi, Non guardo la tivù, Telcoeye, I divagatori […]

L’ambiguità del “condividi”. You Tube, Social Network e l’importanza del contesto per l’informazione

“So’ responsabile de quelo che digo, no de quelo che ti capissi ti.” La simpatica massima (enunciata in veneto, il che la rende ancora più simpatica) mi fu illustrata come una regola d’oro da Gigi Cogo, nel momento in cui mi iscrissi a Friendfeed, social network in cui le baruffe a sangue fra utenti che […]

Smentita preventiva (Siamo una nazione troppo avanti)

“Qualunque dichiarazione gli venga attribuita stasera dai resoconti delle agenzie di stampa o domani dagli articoli dei quotidiani, sarà perciò falsa, frutto di pura fantasia, e come tale smentita“.” Chissà che s’è lasciato scappare Berlusconi. Forse che negli ultimi anni sono stati al Governo loro.

Internet, il copincolla e il copyright: alcune riflessioni sulle ricerche a scuola e la consapevolezza dei nativi digitali

Luca de Biase, oggi, ha scritto un post sul problema delle ricerche copia-incolla da internet che ormai sono una jattura dilagante in tutte le scuole di ordine e grado, dalle elementari alle tesi di laurea. Dato un argomento X che il docente ti ha assegnato e sul quale pretende, per imperscrutabili motivi si suppone didattici, […]

Internet, il branco, il villaggio e l’utilità della fantesca globale

Stamattina, sulla Stampa, è apparso un bell’articolo di Ethan Zuckerman, traduttore e attivista della rete di Voci Globali. È un pezzo denso, di cui mi ha colpito però la riflessione riguardante l’apertura e la “chiusura” della rete. Posto che internet è ormai aperta a tutti, dice Zuckerman, e quindi tramite i social network persone di […]

Internet e le avanguardie dei 44 gatti

Un bel post di Gigi Cogo, stamattina, e il susseguente dibattito su FF, mi spinge a dire la mia sui social network ed il loro (scarso? Pessimo?) uso in Italia. Gigi, che sulla rete ci sta da quando è nata, credo, non è depresso, ma, come si dice in Veneto, un po’ smonato sì: Ultimamente, […]

Il web e l’informazione di qualità: se un articolo è gratuito, non vale niente?

“Se un oggetto è gratuito, non vale niente, diceva mio padre.” E ancora “In rete – gratis – ci si informa. Sul giornale – a pagamento – si conosce e si approfondisce.” Queste due affermazioni, fatte ieri da Carlo de Benedetti, editore del gruppo Repubblica, meritano sicuramente una attenta esegesi. Non perché siano clamorosamente nuove […]

Internet, Riotta e il giornalismo “serio” che si fa pagare

Non vorrei che ‘sto blog diventasse una Riotteide, ma ieri sera non me lo potevo proprio perdere, dalla Gruber, il puntatone con il Gianni, Zoro e Nicholas Negroponte, perché si doveva discutere di internet e di “libertà delle rete”. Oddio, intitolare così un programma di mezz’ora è come sperare di riuscire a leggere tutto l’elenco […]

No, ma guardate che Schifani ha ragione…

Secondo Schifani, Internet, i blog e Facebook sono più pericolosi dei gruppi eversivi degli anni ’70. Non ci crederete mai, ma concordo con lui. Al contrario di qualche fumoso, delirante ed incomprensibile comunicato delle Brigate Rosse, un post ben scritto e seriamente argomentato che informi i cittadini ed una rete che apra spazi di discussione  […]