Il meccanico e il mondo di Luca Sofri

Dedicato a Marco Nurra Ieri, per esempio, avrei avuto tanto bisogno che il meccanico desse una controllatina alla mia macchina, che ha i suoi anni e ogni tanto una registrata la richiede. Allora ho provato a fargli un discorso impostato così: «Caro meccanico, il mondo è cambiato in questi ultimi anni, te ne sei accorto? […]

I falsi pizzaioli senza diploma, i copy, i giornalisti e il tiro al bersaglio contro gli insegnanti

Dopo la falsa lettera sul dramma del maturando che voleva rinunciare a prendere il diploma per farsi assumere come pizzaiolo con gli incentivi del Governo, mi sono veramente arrabbiata. Su Valigia Blu spiego perché. Buona lettura.

Fidanzatino no!

Sentite, cari giornalisti, chiariamo una cosa: se un diciassettenne uccide la sua ragazza sedicenne bruciandola viva perché è geloso, non lo si può chiamare “fidanzatino”, come se fosse un bimbo innocente che ha incautamente fatto un gioco finito male con la morosetta smorfiosa. Assassino o spietato omicida sono gli unici termini coretti. Usateli, cazzo.

Non riusciamo ad uscire dal Medioevo

Mentre deputati neoeletti o di lungo corso studiano tutte le vie possibili per far nascere governi già morti capeggiati da Presidenti del Senato appena entrati in carica ma già sgomitanti, oppure fanno scongiuri perché ogni cosa crolli; mentre giornalisti vengono presi a pesci in faccia e si vendicano cercando fango per strada sui politici, dando […]

Solidarietà a Sallusti (ovvero noi blogger non siamo così cattive)

Comunque, ecco, volevo dire a Sallusti che io solidarizzo molto con lui, per questa cosa che lo vogliono mettere in galera per un commento diffamatorio che è apparso sul sito del suo giornale, e di cui lo ritengono responsabile penalmente. Solidarizzo tanto perché è anche il mio terrore di povera blogger, quello di ritrovarmi condannata […]

Il giornalismo nostrano e le opinioni che non devono essere influenzate dai fatti

Ricapitolando: secondo quanto man mano emerge dalle Procure coinvolte nell’inchiesta di Brindisi, l’attentatore responsabile dell’esplosione alla Scuola Morvillo Falcone sarebbe un Italiano sui 50 anni, e il gesto non sarebbe legato in alcun modo alla criminalità organizzata né al terrorismo internazionale, cosa che del resto le modalità anomale dell’attentato avevano fatto sospettare fin da subito. […]

Sherlock Holmes e la cabina dell’interprete moldava

Il giornalismo investigativo italiano mette a segno uno dei suoi consueti scoop esclusivi, degno di un racconto di Sherlock Holmes. Infatti solo in un racconto di Conan Doyle con una nave affondata, decine di vittime e responsabilità serie da accertare, l’indagine avrebbe come titolo: “Il mistero della cabina dell’interprete moldava”.

Il blog di Beppe Grillo e uno strano caso di malasanità

Sul blog di Beppe Grillo, oggi, è apparso un post intitolato “Vedi Genova e poi muori” scritto presumibilmente da un lettore del sito che si firma Alessio T. e racconta l’odissea nella sanità di cui sarebbe stata vittima la moglie, la quale, sofferente per una non meglio specificata patologia, avrebbe atteso a lungo nel Pronto […]

La cronaca secondo il Giornale

Quando lavoravo in Università, ricordo un borsista che aveva una strana idea su come si potesse far carriera là dentro. Convinto che io fossi un ostacolo al rinnovo del suo contratto, un giorno si presentò dal nostro prof per dirgli che una settimana prima mi aveva vista passeggiare per il centro abbracciata con un uomo, […]

Ecco, io per esempio. Qualche considerazione a margine del “Caso Caruso” e dei blog

Se non siete su FriendFeed o su Facebook probabilmente non ve ne sarete nemmeno accorti. Ma se ci siete, il nome di Paola Caruso, giornalista precaria del Corriere della Sera, vi è probabilmente noto: l’altro giorno ha iniziato uno sciopero delle fame per protestare contro la sua situazione, dopo essere stata esclusa, a suo dire, […]

Il futuro dell’editoria (piccolo blues di una vecchia cronista di campagna)

Avevo ventidue anni quando misi piede per la prima volta nella redazione di un giornale. Non avevo mai scritto un articolo prima, nemmeno per un foglio parrocchiale o il ciclostile di quartiere, ma, per quelle botte di fortuna che capitano a volte, il padre di un mio amico che lavorava al giornale e aveva letto […]

Il web e l’informazione di qualità: se un articolo è gratuito, non vale niente?

“Se un oggetto è gratuito, non vale niente, diceva mio padre.” E ancora “In rete – gratis – ci si informa. Sul giornale – a pagamento – si conosce e si approfondisce.” Queste due affermazioni, fatte ieri da Carlo de Benedetti, editore del gruppo Repubblica, meritano sicuramente una attenta esegesi. Non perché siano clamorosamente nuove […]

Internet, Riotta e il giornalismo “serio” che si fa pagare

Non vorrei che ‘sto blog diventasse una Riotteide, ma ieri sera non me lo potevo proprio perdere, dalla Gruber, il puntatone con il Gianni, Zoro e Nicholas Negroponte, perché si doveva discutere di internet e di “libertà delle rete”. Oddio, intitolare così un programma di mezz’ora è come sperare di riuscire a leggere tutto l’elenco […]

La femmina di mucca

“É che io mi vergogno, a dire che ci lavoro!”. È proprio desolato, Fabrizio, mentre gira e rigira il cucchiaio nella tazza del te. “Insomma, ti rendi conto? Apro il giornale, ieri mattina, e leggo l’articolo di cronaca da *****. Un parto gemellare in una stalla.” “Gesù bambino e il suo gemello cattivo?” trasecolo. “Ma […]

Gatti da pelare

Al Tg3 han fatto fuori il Vaticanista, perché aveva detto che il Papa lo ascoltano solo quattro gatti. Però rabbiosi. E comunque, specificano dal Vaticano, non erano quattro. Erano quarantaquattro, in fila per tre, col resto di due. Del resto, è risaputo: la gatta frettolosa fa i vaticanisti ciechi. Per evitare futuri imbarazzi, le cronache […]