Morte di un Social network

Questa notte qualcuno a Palo Alto o non so dove spegnerà la spina al server dove è ospitato Friendfeed, detto ff dagli amici, o anche il Socialino, sempre dagli amici, o il Socialino dell’odio, sempre dagli amici. Perché sostanzialmente di ff parlavano solo gli amici, dato che gli utenti, anche nel momento di massima espansione, […]

Riflessi di web: l’autore parziale e l’autore condiviso. Riflessioni sparse sulla logica delle citazioni nei Social Network

  Vabbe’, una dice: dovunque scrivo sono sempre io. Che posti un tweet di 140 caratteri su Twitter, o apra un feed su Friendfeed, o uno status di due righe su Facebook, uplodi una foto su Flickr, o scriva un post articolato sul blog. Ma al di là che io sia sempre l’autore che scrive, […]

Voyager e il Prete Gianni: come si fa cultura in tv

A Elena Franco, Mastrangelina Marco e Wolly, e a tutti i compagni del gruppo di ascolto di Voyager Lo so che non lo dovrei fare, ma poi non resisto. Il Mercoledì sera guardo Voyager, perché, grazie alle nuove tecnologie, su Friendfeed abbiamo addirittura costituito un gruppo di ascolto fisso, in cui commentare in diretta, contorcendoci […]

E’ morto oggi

Ormai ce lo aspettavamo da giorni: la continua altalena di up and down, quelli che sapevano che prima dicevano no, però facevano intendere che invece sì, mentre le fonti ufficiali, per carità, le fonti ufficiali chiuse nel più cauto riserbo. Sì, è vero, un po’ uno ci spera sempre che il malato si riprenda: si […]

Internet, il branco, il villaggio e l’utilità della fantesca globale

Stamattina, sulla Stampa, è apparso un bell’articolo di Ethan Zuckerman, traduttore e attivista della rete di Voci Globali. È un pezzo denso, di cui mi ha colpito però la riflessione riguardante l’apertura e la “chiusura” della rete. Posto che internet è ormai aperta a tutti, dice Zuckerman, e quindi tramite i social network persone di […]

La stanchezza del blog. Dal blog al social network: perché tutti vogliono censurare Fb oggi?

Se ne è accorto persino Gasparri, e questo dovrebbe farci riflettere. Dovendo scegliere un obbiettivo contro cui scagliarsi nelle sue crociate contro internet, invocando la censura, il nemico principale è stato identificato nei Social Network (anzi, nel Social Network: Gasparri ed il resto dei politici pare conoscano solo Fb, forse in parlamento FriendFeed è ignoto […]