Un solo grande dubbio sul testamento biologico

Al di là di ogni polemica morale o politica sul testamento biologico, a me continua a sfuggire una cosa: se io come individuo e come cittadina non sono considerata abbastanza matura ed informata per poter scegliere da sola, consapevolmente, sulla fine della mia vita, perché diavolo viene considerato abbastanza maturo e informato per fissare regole […]

Santità obbligatoria

Se io fossi cattolica, voterei la legge che consente l’eutanasia. Sarei favorevole al divorzio breve, all’equiparazione delle convivenze al matrimonio, e, anzi, sarei entusiasta se fosse possibile sposarsi per i gay e adottare per i sigle. E poi vorrei una legge per l’aborto ancora meno restrittiva, e le pillole, del giorno prima dopo e durante, […]

La Signora Pina e il diritto di replica

  Luogo: il tinello di casa Pattaro. Personaggi: la Signora Pina, il marito Gino.   “Uhmmm, che buona la cioccolata! Ne mangerei a quintali!” “Come hai detto, Pina?” “Gino, ma che, sei sordo? Ho detto: che buona la cioccolata!” “E perché?” “Be’, perché mi piace la cioccolata…” “E allora? Non ti rendi conto che così […]

Chi decide sulla vita. Silvio Berlusconi e la lettera alle suore che assistevano Eluana Englaro

Ci sono atti che sono offese in sé. Ecco, la lettera che Silvio Berlusconi ha spedito alle suore misericordine ad un anno dalla morte di Eluana Englaro secondo me è proprio questo: una offesa, tanto più grave ed ingiustificata perché non ha nemmeno la scusante di essere stata fatta a caldo, sull’onda di un’emozione. No, […]

Alea iacta est. Rutelli, il Caso e il testamento biologico.

Le famiglie sono complicate. Ha passato la vita a difenderle dagli attacchi dei laicisti, Francesco Rutelli, ma non è mica uno che vive con gli occhi e le orecchie foderati di prosciutto. Quindi, sulla questione del testamento biologico, ha una sua posizione, ben distinta e chiara. Lasciar decidere per iscritto a ogni singolo individuo a […]

I grandi classici al tempo del testamento biologico

Quando Bartleby lo scrivano viene allontanato dal suo studio perché, piano piano, ha rifiutato ogni compito ed ogni azione con un semplice “Preferirei di no”, finisce in carcere per vagabondaggio. Qui, nonostante l’avvocato suo ex datore di lavoro preghi il secondino di fargli avere del cibo migliore di quello fornito dalla prigione, Bartleby risponde di […]

Mandate un secondino in ogni classe.

Ieri pomeriggio sono tornata tardi, perché, contrariamente a quanto continuano ostinatamente a credere molti, compresi alcuni ministri, noi insegnanti non lavoriamo mezza giornata. Ho letto quindi solo di sera l’illuminante articolo di Stefano Zecchi sul Giornale (E col caspita che che ve lo linko, andate a trovarvelo da soli, neh!). Già il titolo è tutto […]

L’incomprensibile dignità di Peppino Englaro

Una delle cose che ho più apprezzato, nel comportamento di Peppino Englaro, è il fatto che di Eluana non esista una foto recente. Le uniche che si trovano in rete, e si vedono in tv e sui giornali sono quelle scattate prima dell’incidente, in cui Eluana è una bella ragazza mora e sorridente, dagli occhi […]

Eluana e la funzione delle donne.

Ho cercato le parole per due giorni, e non mi venivano. Neppure, cosa che può parere strana, gli insulti. Leggevo, rileggevo, e il cervello rimaneva vuoto, ciò che era stato detto ci rimbombava dentro, come in una caverna: il suono sbatteva contro le pareti, si moltiplicava, faceva eco, ma non otteneva risposta. Ho spesso sottolineato […]

E’ ora di staccare la spina.

Ai cortesi signori che da mesi ed anni si affannano attorno al caso di Eluana Englaro ricordando al suo povero padre, che già ne ha dovuto sopportare tante dalla vita, che il loro è vero amore per Eluana e il suo invece no; a tutti i preti, i vescovi, le pie suorine che hanno spiegato […]

Va’ dove ti porta il nonno.

Sono arrivata a casa tardi, ieri, e quindi ho potuto leggere solo a tarda sera Il Giornale. Meno male, sennò rischiavo di perdermi un fondamentale articolo della Susanna Tamaro sul caso Englaro. Scritto ispirato da raro senso poetico, una inanellata di perle degne in tutto e per tutto dell’immortale autrice di Va’ dove ti porta […]

Il testamento biologico e la libertà di messimpiega. Ovvero, perchè un parrucchiere cattolico non può rispettare le volontà delle clienti

Il salone Ricci&Capricci è il parrucchiere storico di Spinola. Il proprietario è David, che, al secolo, sarebbe un più prosaico Davide Celegon, ma, al momento di prendere in gestione la rinomata attività di famiglia, ha compiuto due tagli epocali, sacrificando al neolook da giovane imprenditore del settore capelli una imbarazzante cresta similpunk, che portava dai […]

Medioevo prossimo venturo

Ogni volta che, negli ultimi tempi, il fronte clericale se ne esce con una delle sue nuove battaglie (no all’eutanasia, no all’aborto, no alla fecondazione, ma ormai, quasi quasi, anche no agli antibiotici,) subito qualcuno grida: “Stiamo tornando al Medioevo!!” Ragazzi, il Medioevo era un’epoca seria: in cui, per dire, filosofi come Occam e Bacone […]