Il futuro dell’editoria (piccolo blues di una vecchia cronista di campagna)

Avevo ventidue anni quando misi piede per la prima volta nella redazione di un giornale. Non avevo mai scritto un articolo prima, nemmeno per un foglio parrocchiale o il ciclostile di quartiere, ma, per quelle botte di fortuna che capitano a volte, il padre di un mio amico che lavorava al giornale e aveva letto […]