Ci vuole più meritocrazia, ci vuole.

La signora è seduta accanto a me, assieme ad una sua amica, e aspetta pazientemente il suo turno. Mentre aspetta, con sulle ginocchia aperto un numero di qualche rivista di gossip, parla. “Eh – commenta indicando la foto di un ministro o di un altomanager che non identifico, accompagnato da una sventola a me parimenti […]

La lingua perduta degli elettori (veneti)

“Memo, ma ti ti parli veneto a casa?” “Eh ciò, cossa ti vol che parla?” “E ti voti par Bossi?” “Ma ti me tol par el culo?” A beneficio della Lega Nord abbiamo trasmesso il programma “No basta parlar dialeto par esser Leghisti!”