Ravenna, la città immaginata

a Linda Landi, ringraziandola per tutto Ravenna è una città per cui ci vuole fantasia. E’ un insieme di contraddizioni, e io le ricordo tutte, perché per qualche tempo è stata la mia città, quindi la conosco come la conoscono quelli di casa. E’ un porto senza più mare, è una capitale che non è […]

Circe, invece. Storia di una donna che non era un ciclone.

Circe, ammettiamolo una volta buona: tu sei una che ha capito tutto. Sì, certo, hai una brutta fama, figlia mia. «E’ una Circe, è una Circe!» dicono quelli che ti vogliono criticare, e si fermano per farlo a qualche dettaglio di contorno, tipo il fatto che trasformavi gli uomini in maiali. Che poi, anche senza […]

Cassandra, ovvero perché le donne intelligenti sono sempre fuori posto

Cassandra, tesoro mio, parliamone. No, davvero, è necessario. Non puoi continuare a così. Sono ormai più di duemila anni: quando è troppo, è troppo. Persino dopo morta, resti lì piangente in un angolo, come se fosse colpa tua. Come se avessi sbagliato qualcosa o non avessi fatto abbastanza. No, rimettiamo le cose nella giusta prospettiva. […]

Il secondo libro è come un bebè (Famiglie librarie non tradizionali)

Il secondo libro, ti dicono tutti, è più difficile del primo. Perché pensi di essere abituata. Poi il primo lo scrivi così, per provare se ti riesce davvero. Quindi, paradossalmente, sei più rilassata; se non va pazienza, vuol dire che non lo sai fare. Il secondo, invece, lo sai che lo sai fare: c’è lì […]

Bari, la Puglia e il Medioevo che non ti aspetti

Non credevo che Bari fosse così bella. Me l’avevano detto, che era bella, ma pensavo che fosse di un bello normale, quello che guardi e pensi: «Che bello!». Invece Bari no, Bari è di quel bello che la guardi e non dici niente. Bari è di quel bello che ti lascia senza fiato. Ci sono […]

Omero e la carta igienica: riflessione su come decadono le civiltà. 

La storia è di quelle che fanno sorridere. Nelle discariche di Ossirinco, che pullulano di scarti di antichi papiri, ne è stato trovato uno che riporta qualche verso di Omero e relative chiose antiche. Quello che è curioso è che il papiro in questione, prima di essere buttato via, era stato usato come carta igienica. […]

Tutto quello che fanno gli archeologi

Questo post non è una vera e propria recensione, anche perché sarei in palese conflitto di interessi, dato che i due autori/curatori del libro di cui vi parlo li conosco troppo bene e li adoro: Cinzia dal Maso è da sempre una delle mie migliori amiche e Francesco Ripanti è un ragazzo sveglio, sveglissimo che […]

La Storia che non serve a nulla

Prima o poi te lo chiedono. E mica solo gli alunni, eh. Anche gli adulti, quelli che dovrebbero saperlo. E invece niente, prima o poi te la devono fare quella domanda. Che poi negli adulti non è manco una domanda, è una affermazione mascherata, perché il ragazzo e il bambino sono ancora aperti al mondo, […]

Mina e il problema del politically correct

Il problema è che Mina è così. Da quando la conosco, cioè da tanto. Fin da ragazzina, alle feste, fra amici. Ogni volta che si parlava di qualcosa, lei doveva essere per forza l’intellettuale “contro”. Bastava però che il “contro” fosse qualcosa di tendenzialmente inutile. Voglio dire, mai che fosse contro qualcosa di serio, tipo […]

Didone, l’abolizione del classico, la presentazione di libri e gli ex alunni che si commuovono

Insomma, è inutile negarlo: il groppo in gola c’è. Perché la soddisfazione di scrivere un libro che parla di storia antica e riesce a vendere è già di per sé tanta (compresa quella di fare marameo a tanti che dicono che l’antichità è roba vecchia e non interessa più a nessuno): ma se poi ad […]

Cometa Buffa

Vorrei esternare la massima solidarietà a Mario Buffa, il giornalista del Tg4 che ieri ha fatto un servizio sulla sonda Rosetta che è finalmente atterrata sulla cometa. Il prode cronista ha giustamente rilevato che la “missione” tanto lodata di questo maledetto affare (dicesi sonda spaziale, ma sempre affare, al massimo, per Buffa può essere) può […]

Anticipazioni: filosofi antichi, guazzabugli storici e prossimi libri di Galatea

La cosa bella, quando decidi che scriverai il prossimo libro sui filosofi greci, è che cominci a leggere le fonti che parlano della loro vita. E in un battibaleno ti ritrovi in un turbine di notizie e di fatti che non sapevi o non ricordavi più. Un turbine fatto di re persiani e lidi che […]

Agrippina Maggiore, la vedova che fece tremare Roma

Che si dica qualcosa su lei se lo merita. Agrippina Maggiore, figlia di Marco Vipsanio Agrippa, morì oggi, 18 ottobre del 33 a.C, esiliata su quello scoglio brullo e senza vita che doveva essere all’epoca l’isola di Ventotene. La costante dell’esistenza di questa sfortunata principessa fu quella di sfiorare sempre la fortuna, senza riuscire alla […]

Filosofi presocratici e appunti persi del liceo

Succede che, per insondabili motivi noti solo al nostro inconscio, si decida di mettere in ordine dopo secoli i vecchi libri di filosofia del liceo. Succede che detti libri conservino al loro interno perle di saggezza dimenticate, quali bigliettini scambiati con compagne di banco e di fila, biglietti del cinema di pellicole imbarazzantemente brutte che […]

Socrate, il re dei troll

Lo dice anche Platone, e se lo ammette lui, che era il suo allievo prediletto e fedelissimo, c’è da credergli. Socrate era un mostro. Brutto di una bruttezza brutta che, ad incrociarlo per strada, faceva spavento. Grasso, basso, calvo, tarosso, con il ventre prominente, le gambette tozze ed arcuate: un nano da giardino obeso, un […]

Scuole di partito che mancano terribilmente

Qual è. Scritto con l’apostrofo. E già questo, con tutto che lo scriveva Pirandello e lo difende Saviano, è errore da penna blu. Ma è pure confuso, mi sa, con “quale” aggettivo interrogativo. Non ho nemmeno indagato per capire di che gruppo siano questi parlamentari qua, o, esattamente, per cosa stiano protestando. Quello che so […]

Generazione di Telemachi

Era uno che, invece di andare per il mondo, se ne stava a casa con mamma. Era uno che se mamma non gli dava l’idea che magari, ecco, forse sarebbe stato il caso di andare a chiedere un po’ in giro dove era finito papà, non solo restava a casa, ma si faceva pure ammazzare […]

Elogio della sardina sott’olio

O tu, silenziosa amica che giaci nelle nostre dispense, a volte negletta, assieme alla tua compagna di sempre, la scatoletta di tonno, a te va il nostro plauso e il nostro elogio, e la nostra eterna riconoscenza. Tu, tacita complice, che modesta ci sorridi dagli scaffali, ammantata d’alluminio: dimessa, nascosta, immersa nel tuo sudario d’olio, […]