I poveri non ci votano, signora mia. Anatomia della sconfitta PD in un flash.

Ieri sera dalla Gruber un tizio, di cui onestamente non ricordo il nome ma era presentato come uno degli amici e compagni più cari di Matteo Renzi, quello a cui il Matteo telefona nei momenti più bui per avere conforto e consiglio, diceva che i risultati del referendum andavano letti bene, perché in fondo, scorporando […]

Otto banche e un referendum: i misteri di Renzi Town

Io son venuta su a pane e Sherlock Holmes, ho masticato gialli di Agatha Christie come se fossero biscotti per la colazione, ho letto Van Dine, i vedovi di Asimov, tutte le indagini di Dupin del buon vecchio Edgar Allan. Ho digerito l’Uomo Ombra di Hammet, i Giusti di Wallace, non hanno segreti per me […]

La crisi italiana e la app per andare in bagno

“E allora come va nella nuova sede?”Carlo ha la faccia lunga e stanca come se gliela avessero passata sotto un rullo per la pasta. “Non me ne parlare.” Sillaba. È ingegnere informatico, Carlo. Mente brillante, laureato col massimo dei voti, dirigente da anni ed impegnato nello sviluppo di progetti di alta tecnologia, è anche un […]

Di Maio, la crisi italiana e l’analfabetismo funzionale che ci frega

Di Maio, quindi, non capisce le mail che gli inviano. Su questa dichiarazione si potrebbero fare migliaia di battute, ma da insegnante purtroppo trovo che ci sia poco da ridere. Fa parte, l’onorevole, per sua esplicita e candida ammissione, di quel 47% di Italiani che non sono in grado di comprendere testi semplici e capirne […]

La Storia è complicata, la politica è semplice. Del perché la crisi non si risolve con Renzi

La colpa. Si cerca sempre la colpa. Di qualcuno, o di qualcosa. Se l’Italia arranca, non gira, non gliela fa, perde colpi a livello internazionale, politico, economico arriva sempre il politico di turno, che si chiami Berlusconi, Renzi, Salvini, Grillo, persino Monti nel suo piccolo, che spiega con sicumera che è la colpa sta lì, […]

Tsipras e lo stupore dell’Italia renziana

In fondo la logica di Tsipras di indire un referendum per chiedere ai Greci se accettano le condizioni imposte dall’Europa è comprensibile. Quando un Governo che è stato eletto promettendo di fare una certa cosa si ritrova nella condizione di dover adottare politiche del tutto opposte è democratico e logico che chieda al suo popolo […]

Crisi e lotta di classe agli aperitivi a Nordest

«Esci con Nino, stasera?» chiede Giulia, cauta. «No, ha una riunione politica.» «Allora vieni con me? Marzia mi ha invitato all’inaugurazione della sua nuova boutique a ****.» «Apre un altro negozio? Brava, in questi tempi di crisi…» «Veramente non ha mai venduto tanto come in questo periodo…» Quello che adoro di Giulia è la sua […]

Spinola e la crisi immobiliare

L’Agosto a Spinola, quest’anno, è uguale ad ogni altro mese. Giulia ed io giriamo per il centro, in infradito e colata di sudore, e stentiamo a riconoscere l’estate in quel paese pieno di macchine parcheggiate o in moto, negozi aperti, anche se vuoti per la crisi, e la gente in giro, sudata e sfatta come […]

Le logiche conseguenze di Marchionne

Ci sono dei momenti in cui ti fermi un attimo, rileggi una frase, perché ti coglie il sospetto che qualcosa nella logica del ragionamento non fili. O meglio, l’assunto magari è anche credibile, ma c’è qualcosa nel modo di tirare le conclusioni che non torna. Tipo che si è trascurato un dato fondamentale di cui […]

Come ti trollo Grillo

Se sei un Capo dello Stato più che novantenne costretto a rimanere al tuo posto anche se avresti voluto andare in pensione perché i politici di tutti i partiti sono così rincretiniti che non sono stati in grado di mettersi d’accordo per trovarti uno straccio di successore, manco comprandolo su e-Bay, e ti trovi a […]

Consultazioni lampo

Mi ha stupito che Napolitano abbia fissato degli incontri così lunghi per le consultazioni, scandendo gli appuntamenti di mezz’ora in mezz’ora. Che perdita inutile di tempo: bastavano cinque minuti a testa. Non ci vuole molto di più a dire: «E che vi devo dire, ancora? Siete degli idioti.» Con viva e vibrante soddisfazione, ovviamente.

L’ordinatore di armadi, il compratore di Mercedes e altre figure della crisi a Nordest

«Su, dài, basta, andiamo a fare un giro di shopping, ti ci vuole!» dice Giulia con il tono perentorio che usa quando il giro di shopping, in realtà, ha voglia di farlo lei. «E dove andiamo, Mestre?» «Noooo, per caritàààà, non c’è nienteeee!» «Venezia?» «Nooo, scherzi, troppi turistiiii!» «Allora Treviso?» «Eh ecco, sì. Treviso mi […]

Sceglietevi gli elettori, ovvero nuove frontiere della democrazia grillino

Grillo, in un suo post, se la prende con quelli che, dopo aver votato per il Movimento Cinque Stelle, ora però pretenderebbero che facesse accordi per formare un Governo. Queste critiche dai suoi elettori Grillo non le accetta. “Se volete questo, avete sbagliato a votarci!” Conclude perentorio, aprendo una nuova frontiera per la democrazia diretta. […]

L’immaginazione (di un ottantottenne) al potere

Ricapitolando: dopo giorni di inutili consultazioni con i partiti, Giorgio Napolitano, un vecchietto di 88 anni che pensava di essere ormai sul limite di una tranquilla e meritata pensione, si è trovato invece precipitato nel peggiore caos che la storia repubblicana abbia mai visto: una roba che le repubbliche delle banane sembrano, a confronto, la […]