Bertinotti e le questioni di fede

Bertinotti che si “converte” a CL tutto sommato non mi stupisce. Conferma piuttosto una cosa che ho sempre pensato. Non sono mai riuscita ad essere comunista (e, a dire il vero, nemmeno mai a prendere la tessera di un qualche partito), per lo stesso motivo per cui non sono mai riuscita ad essere credente o […]

I Berlusconiani sono gli ultimi comunisti

E’ un meraviglioso, anche se involontario, spaccato sociologico quello generosamente offerto da un lettore del Giornale, che spiega perché sta con Berlusconi e non con Fini. Il lettore – che spedisce al giornale il suo commento per mail, quindi non è certo del tutto digiuno di tecnologia, né è un emarginato che culturalmente è escluso […]

Il comunismo è una malattia infantile del vip?

Ieri sera, a Niente di Personale, su La7, Antonello Piroso intervistava Augusto Minzolini. Augusto Minzolini ricordava i tempi in cui, sedicenne, era iscritto alla Fgci. Antonello Piroso rivelava che lui pure, sedicenne, era iscritto alla Fgci. Alle volte ho il sospetto di essere davvero l’unica, in Italia, a non esser mai stata comunista.

Ambrosoli, gli eroi e i comunisti immaginari

Ieri sera, sorpresa da un temporale, non dovevo stare a casa, ma mi ci sono ritrovata lo stesso. Così, a zonzo per i canali, sono capitata su La7, che da un po’ di tempo è un refugium peccatorum, perché, nello svacco di una tv che è inguardabile e inudibile, almeno ogni tanto mette in onda […]

I Guelfi e i Ghibellini: ovvero in Italia non vince Berlusconi, vince la tradizione di famiglia

“Ma dai, vieni a cena: anche se sono da solo, una pastasciutta sono in grado di farla senza avvelenarti, su!” L’appartamento di Massimo è caruccio caruccio, piccino ma non proprio mini, con mobilio moderno, ma non proprio di design, e persino una cucina che è una cucina, non quelle paretine tristi da single che arriva […]

Comunisti immaginari e socratici reali

    A Lameduck, che ha analizzato la cosa meglio di me e per questo s’è beccata insulti nei commenti.   Non ho mai pensato che Fabio Volo fosse una delle cime del pensiero occidentale: mi riuscirebbe difficile credere che sia persino una collinetta. Seguendolo di tanto in tanto, penso che non si ritenga tale […]

La valchiria e il lumpenproletariato.

Brunilde Forner e il Destino hanno un conto aperto. Bisogna proprio che il Fato decida di farti uno sgarbo per combinarti come ha combinato lei: Brunilde Forner, a dispetto del nome da valchiria, è bassa, ma così bassa, per dire, che persino io la guardo da sopra in giù senza tacchi, e ciò implica che […]

Il sinistro alternativo

Pierfrancesco Damas ha passato tutta la vita a fare il rivoluzionario. Un impegno notevole, contando che non gli è mai riuscito di incrociare nemmeno l’ombra di una rivoluzione. Il fatto, però, non lo ha mai scoraggiato o è riuscito minimamente ad intaccare le sue granitiche certezze: essere rivoluzionari, è risaputo, non è lavoro da femminucce: […]

Le ceneri di Gramsci lasciamole stare.

Scusatemi, ma io su ‘sta roba di Gramsci ci devo tornare. Ci devo tornare, e lo dichiaro in principio, così ci leviamo ogni dubbio subito di mezzo, perché il Gramsci, come pensatore, l’ho frequentato poco e male; su quello che ho letto di suo, poi, lo confesso, non mi sono mai trovata granché d’accordo . […]