Perché Stars Wars non lo possiamo pensare in Italia

Sono appena stata a vedere l’ennesima puntata della saga di Stars Wars, e finalmente ho capito perché questi giocattoloni romanzeschi non riusciamo nemmeno a concepirli in Italia. È che con i tempi che corrono se nella famiglia Camminatoredistelle il figlio Luca annunciasse ai genitori di voler studiare da Jedi, mamma e papà gli direbbero: «Ma […]

Lauren Bacall, la regina di Hollywood

  Io me la voglio ricordare così: bellissima, di quella bellezza che hanno solo le regine, la gonna lunga eppure sensuale, la sigaretta fra le dita, lo sguardo obliquo a fissare non tanto il suo interlocutore, ma qualcosa che è sempre un po’ più in là. Io me la voglio ricordare così, Laureen Bacall, quella […]

Spie e marketing, le missioni impossibili di Tom Cruise

E finalmente vai a vedere Missione impossibile, perché a te quei giocattoloni ammazza se piacciono! Gli lasci tutti i film iraniani da mostre sottotitolati, con valanghe di leoni e orsi per premio, perché tu sei così, una ragazza semplice, per cui il cinema è uno splendido videogioco che nei periodi tristi serve a sedersi per […]

Marilyn, la diva che era donna

C’è una scena, in Come sposare un milionario, che fin da bambina ho sempre trovato esilarante: una di quelle scene che ogni volta che rivedi ti fanno ridere sempre, senza che tu ci possa fare niente, perché il cervello, anche se le ha viste mille volte, non ci sa mettere un filtro: le vede, e […]

La nostalgia di Cetto

Ieri sera, dopo reiterati tentativi in più cinema, abbiamo rinunciato ad andare a vedere il film di Albanese: non c’era posto. Guardando tutta quella gente in fila, mi sono chiesta se volessero vedere Qualunquemente perché era una fotografia azzeccata e precisa della classe politica italiana contemporanea o piuttosto se non fosse perché, rispetto a quello […]

Vatti a fidare di chi guardava Bombolo

Il Ministro Bondi, stavolta, le ha cantate chiare. Il prossimo anno i giurati alla Mostra del Cinema di Venezia li vuole scegliere lui, personalmente. Ce l’ha con tutti, ma in particolare con il presidente della Giuria di quest’anno, il regista Quentin Tarantino, che è, parole di Bondi, “espressione di una cultura elitaria, relativista e snobistica“. […]

Le grandi donne del cinema: Audrey per sempre

Sì, lo so, a voi uomini non fa impazzire, non vi fa sangue. Non ha nulla per piacervi, in effetti. Al contrario di quella bambolona della Monroe, che invece per piacere agli uomini pareva fatta apposta: bionda, burrosa, con tutte le curve al punto giusto. E lei invece no. Non una curva, piatta anzi come […]

L’Ospite Ghino: Cinema d’essai

Forse qualcuno dovrebbe spiegare, alla giurata del Festival di Berlino Francesca Comencini, che i festival stranieri ci snobbano non perché il cinema italiano è troppo sentimentale, ma perché pretendiamo di piazzare  in concorso film che sembrano quelli delle Comencini, anche quando li fanno altri. State bene. Ghino La Ganga

Banalità

“Il mio problema con Gabriele Muccino e con i suoi film è che pretendono di essere la fotografia della nostra generazione e io rifiuto l’idea che la nostra sia stata una generazione che si è limitata ad avere banali problemi sentimentali.” Mario Adinolfi Si è limitata ad avere dei portavoce banali.

Videocracy

Non ho naturalmente ancora potuto vedere Videocracy, ma, è ovvio, sono andata su You tube a sbirciare il trailer censurato, e ieri sera, su Blob, del film ho intravisto qualche spezzone. Ho potuto così godere la visione di Lele Mora che, orgoglioso e paffuto, nel salotto di una delle sue ville sarde arredate con divani […]

I film romantici nooo! Piccola guida su come scegliere un film per far contenta Galatea.

Non c’è niente di peggio di quando un Lui vuol fare bella figura con te, quindi, per impressionarti, decide di organizzare una serata di quelle che secondo Lui (cioè secondo quanto gli amici gli hanno detto dopo anni di approfonditi studi sulla psicologia femminile) sono pensate apposta per venire incontro ai gusti di una donna. […]