Charlie Hebdo, la satira e il copyright

Sull’onda dell’indignazione per l’attentato a Charlie Hebdo, uno s’inventa un premio per le vignette satiriche, dicendo però che saranno escluse a priori le vignette che possano risultare offensive contro le religioni, che è un po’ come dire che si farà un film porno, però le scene di sesso no. L’altro, più sottile, visto che è […]

Charlie Hebdo, la libertà di parola e il problema di Barbara D’Urso.

Che poi, secondo me, tutti questi problemi con la satira di Charlie Hebdo e le vignette blasfeme si potrebbero capire meglio se cambiassimo per un attimo il soggetto. Sostituiamolo, per dire , con Barbara D’Urso. Ora io Barbara D’Urso, è più forte di me, non la reggo. Non guardo i suoi programmi, li critico, mi […]