Santità obbligatoria

Se io fossi cattolica, voterei la legge che consente l’eutanasia. Sarei favorevole al divorzio breve, all’equiparazione delle convivenze al matrimonio, e, anzi, sarei entusiasta se fosse possibile sposarsi per i gay e adottare per i sigle. E poi vorrei una legge per l’aborto ancora meno restrittiva, e le pillole, del giorno prima dopo e durante, […]

La famiglia cattolica

La famiglia. Eh, la famiglia, la famiglia cattolica, bisogna difenderla. Come dicono i Vescovi, è l’unico luogo dove si educa davvero, e dove si passano alle nuove generazioni i valori importanti per la società. Ci vuole coraggio a fare una famiglia, una famiglia cattolica, perché bisogna mettere in conto che dopo vengon i figli, e […]

Eppur non si muove

La prima conferenza cattolica sul geocentrismo ha stabilito che nell’universo nulla gira. Tranne le palle del povero Galileo, a questo punto. (La Terra è ferma al centro dell’Universo da sempre. A dimostrazione i cattolici porteranno le innumerevoli multe per divieto di sosta ancora da pagare)

Logica cattolica

Metilparaben si perplime, peggio di Totò, a leggere la dichiarazione di Monsignor Rino Fisichella, che spiega perché Berlusconi ora, dopo la separazione dalla seconda moglie sposata civilmente in quanto già divorziato dalla prima, sposata in chiesa, possa accostarsi liberamente alla comunione, mentre prima no: La Chiesa non ha mai cambiato idea: i divorziati che si […]

Croci e delizie. Esame di una proposta per il Crocifisso in classe, targata PD.

Per uscire dall’impasse del crocifisso in classe, Il Pd ha pronta una soluzione. I senatori Ceccanti, Chiti, Chiaromonte, Del Vecchio, di Giovan Paolo, Giaretta, Lumia, Maritati, Tonini e Treu han quindi depositato una proposta di legge di godibilissima lettura, perché coniuga magistralmente due virtù sommamente piddine: il non dire nulla e, quel poco che si […]

Il lato disinvolto dell’Italia.

Si è cominciato a parlane l’altro giorno, nei miei commenti, un po’ per caso, sull’onda di un mio post in cui lamentavo l’ipocrisia di certi ginecologi, che si dicono credenti e cattolici, ma poi non trovano nulla di male a prescrivere (beninteso, nel chiuso dei loro studi privati) la pillola anticoncezionale alle loro pazienti, e […]