Boskov e le questioni di stile letterario

In fondo, è sempre una questione di stile letterario, perché a chi piace scrivere il mondo lo misura così, con la scrittura. E quindi c’è una certa logica, per una che ha sempre amato i periodi secchi di Giulio Cesare, non sentire tutto questo afflato e questo vuoto infinito alla morte di Marquez, perché sì, […]

Non ci sono più i neonazisti di una volta

Ma poi un idiota, romano, che sventola al Circo Massimo una bandiera nazista durante una partita contro la Spagna, secondo me non ha bisogno dell’arresto. Casomai di un po’ di ripetizioni di storia e geografia. Perché persino per fare il neonazista ci vuole un po’ di preparazione e serietà, che diamine.

Come si guardano, quest’anno, le partite della Nazionale?

Ho un attimo di impasse. Non so se sia più trendy guardare la Nazionale agli Europei tifando anche se normalmente non seguo il calcio, perché un amor di Patria dal sapore moderatamente nazionalista è in linea con la sobrietà del Governo, oppure sottolineare il mio animo radical chic d’antan e non guardare il calcio, perché […]

Un leggero, ma appena appena avvertibile, conflitto di interessi

Approvato il pacchetto Sicurezza, giro di vite contro le prostitute. Non potranno rilasciare interviste ad Annozero, tanto per cominciare. Per chi esercita la prostituzione in strada, foglio di via. A meno che la Minetti non venga a prenderle prima. Violenza negli stadi, torna l’arresto in flagranza differita. Purchè la replica non vada in onda su […]

Ripensiamo i Mondiali: nuove regole fra marxismo e par condicio

Fidel non ci sta, che caspita. Dopo che al Mondiale gli hanno eliminato l’Argentina dell’amico Diego, ha ripiegato sull’Uruguay, ma avverte: se per caso anche quella squadra non dovesse arrivare in finale, e quindi il Sudamerica, per la prima volta, si ritrovasse a non avere nemmeno una squadra candidata a portarsi a casa la coppa […]

Il nero e l’azzurro

In diretta da Piazza Duomo, dove i tifosi interisti sono assiepati per seguire la partita dal maxischermo, l’inviato di Studio Aperto snocciola la sua telecronaca pre-partita: “La piazza è piena… ci sono tifosi ovunque… c’è anche uno stand con delle truccatrici che dipingono le facce dei tifosi…i colori più gettonati sono il nero e l’azzurro…” […]

Di gay nel mondo del calcio non ce n’è.

Ha voluto tranquillizzare tutti, Marcello Lippi: di gay nel mondo del calcio non ce n’è. In un periodo in cui tutte le certezze crollano, il buon Lippi, che mica per niente copre il più delicato ruolo che l’Italia possa offrire ad uno dei suoi figli, cioè il ct della Nazionale, ha deciso di rassicurare gli […]