Sono troppo vecchia per fare la giovane. Ritratto di una generazione confusa.

Sono troppo vecchia per fare la giovane. La consapevolezza arriva così, come una mazzata. Almeno in questa Italia nostra stralunata e confusa, in cui fino a quarantacinque anni vieni presentata come una giovane promessa e una ragazzina. Una paese in cui adulto è quasi una parolaccia: passi dall’adolescenza alla vecchiaia senza transitare per la maturità. […]

I compiti per casa e gli affanni del padre ansioso

Pare che i grandi problemi italiani si possano riassumere in uno solo: i compiti per casa che i genitori devono fare con i figli. Se volete capire l’origine della crisi di produttività del nostro paese, il Pil che tracolla, il senso d frustrazione della generazione dei quarantenni, mi sa che bisogna andare a parare lì. […]

La zia Carolina e la fame dell’Africa

«Mangia, che i bambini in Africa muoiono di fame!» Io da piccola, lo confesso, mangiavo poco. Poco almeno per gli standard del resto della mia famiglia, dove l’appetito era un dono genetico, e il più morigerato dei cugini si sbafafa a pranzo quarti di bue prima ancora dello svezzamento, figuriamoci dopo. La zia Carolina, per […]

Il piccolo e la sabbia (post sul perché gli adulti, in spiaggia, fanno molti più danni dei bambini)

Il bimbo è un puttino al massimo duenne, paffutello e tranquillo. Ha il suo secchiello, è seduto in riva al mare e spatoccia allegro con la sabbia bagnata, impastandola con le manine senza altro fine che divertirsi. Infatti si diverte un mondo e non dà fastidio a nessuno. Finché. Finché non arrivano nonno e padre, […]

Cronache dalla spiaggia: lessico familiare

Il bimbo è sul passeggino, in vaporetto. Col ditino indica le cose che vede e poi sillaba i nomi, cercando con gli occhi, di volta in volta, l’approvazione della mamma. Indica la nave che stiamo incrociando e dice: «Bacca!». E la mamma sorride e annuisce: «Sì, bar-ca.» Poi indica il mottarello che sta mangiucchiando e dice: […]

I facili entusiasmi per il genio dei nativi digitali

La nonna informaticamente avanzata è in estasi. Sono due ore che al bar sta martirizzando le orecchie di tutti quelli che le capitano a tiro dicendo che il nipotino di quattro anni è un genio, un vero genio, praticamente la reincarnazione di Steve Jobs buonanima, perché a quella tenera età prende il suo Ipad (della […]

La logica perduta di Giovanardi

Va bene, manteniamo la calma. Un bel respiro. L’uomo è un animale razionale. Quindi, persino quando non vuole, per il solo fatto di articolare un pensiero, qualcosa di razionale nell’articolarlo gli scappa. Cioè, non c’è niente da fare, è così. Ergo, come dicono quelli studiati, in qualsiasi frase, per quanto bislacca, un’ombra di ragionamento razionale […]

Centro benessere

I tre marmocchietti avranno rispettivamente cinque, sei e sette anni: due pupattoli mori e la più grande una biondina. Sono sulla riva armati di palette e secchielli. “Facciamo una buca!”dice il più piccino. “No, una piscina!”rilancia il medio. La biondina li guarda schifata: “Facciamo un centro benessere, allora, piuttosto!” sentenzia. Farà i soldi, da grande, […]

Tanto tanto tanto

La biondona straborda per ogni dove: ha due labbra che sembrano quattro e due tette che sembrano sei. A contenere tutta quella roba, il bikini rosso non ce la fa, strippa; e pure il mollettone, nel tentativo di tener bloccata una valanga di ricci, sta dando gli ultimi. Ma la biondona è inarrestabile, come una […]

Era meglio ammazzarli da piccoli.

Il nuovo promettente leader della Destra americana si chiama Jonathan Krohn e ha dodici anni. Ha estasiato le platee conservatrici esponendo un semplice programma in quattro punti: difesa della Costituzione, difesa della vita, intervento dello Stato ridotto al minimo e responsabilità personale. Ovviamente appoggerà anche la pena di morte. Soprattutto per chi gli frega gli […]

Il Babbo Natale giusto

I due bimbi sono seduti al bar, davanti ad una tazza fumante di cioccolata. “A me Babbo Natale ha portato il Nintendo portatile.” dice lui tutto orgoglioso. Lei fa una smorfietta: “A me il karaoke delle Wings e l’ipod nuovo.” “A me ha portato anche la Playstation, due giochi, la gazzella della polizia radiocomandata e […]

A chi serve la famiglia perfetta?

Mirella. Ogni volta che ci parlo, mi chiedo sempre come descriverla. E poi mi fermo ad una frase: Mirella è perfetta. Non nel senso di favolosa, o strepitosa, o appariscente. No, Mirella è perfetta perché, quando la incroci, ti rendi conto che pare fatta apposta per essere così. Non è clamorosamente bella, ma bella quel […]

Brevi appunti sul tutto

Con fermo orgoglio, il presidente del Consiglio ha ricordato che, “per la terza volta”, sarà presidente del G8. Poi ascende al cielo. Chiesta dalla Lega una moratoria sulla costruzione di nuove moschee in Italia. Chissà se questa il Vaticano la firma. Maroni: “Via i figli a chi li manda a mendicare” Almeno li sfrutti in nero […]

Coscienza di classe. Ovvero come si diventa di sinistra, a scuola e come vanno trattati i figli dei dottori.

Dacché lo conosco, ho sempre considerato Enrico una persona adorabile. È uno di quegli uomini rari che hanno gli occhi trasparenti come l’anima, ed una bontà così istintiva e tenace che ti domandi sempre come abbia fatto a sopravvivere cinquant’anni in questo mondo. Contando che si occupa e si è sempre occupato politica, poi, è […]

Lui&Lei

Lei ha un bikini graziosissimo, a triangolo, i capelli sciolti sulle spalle, con un vezzoso fermaglio in tono al costume. Lui ha gli occhiali da sole, i boxer firmati, un orologio subacqueo al polso e sta smanettando con il lettore mp3, arrabbiato perché non funziona. Lei gli dice: “Ma uffa, secondo me sei troppo teso! […]

Lezioni di italiano

Il bimbo avrà sei anni e una facciotta da mangiarsela a baci. È fermo, in piedi, davanti al castello di plastica del parco giochi pubblico. Tutto concentrato, indica ad una ad una con il ditino le lettere scribacchiate col pennarello rosso, aggrotta le sopracciglia, aguzza gli occhi neri per meglio distinguerle e identificarle, le compita […]