Brindisi e la logica del gomblotto

Siccome quando è scoppiata la bomba a Brindisi, avevano già deciso che doveva essere la mafia, anzi no la Sacra Corona, anzi no i servizi segreti che tentavano di destabilizzare addossando la colpa al terrorismo internazionale e gli anarchici, c’era un complotto, perché gli inquirenti, invece, si muovevano su altre piste, cercando qualcuno, un pazzo […]

Il rasoio di Occam e l’Italia di oggi

Dopo aver passato due giorni a vedere sui media tradizionali foto di ragazzine morte prese senza permesso dai loro profili Facebook per un preteso diritto di cronaca, deliri di soubrette diventate esperte di eversione e terrorismo internazionale, nomi di presunti sospettati che non sono però manco indagati sparati in diretta senza controllo, teorie del complotto […]

Terroristi incompresi

Quindi, ricapitolando: sei un fanatico ultranazionalista, fondamentalista cristiano ed islamofobo, da anni tieni blog in cui denunci i pericoli per la civiltà Occidentale, scrivi saggi deliranti sull’argomento, aggiorni una pagina facebook in cui spieghi le tue convinzioni, alla fine organizzi due attentati in cui massacri un centinaio di persone, la maggioranza delle quali sono ragazzini. […]

Attentati autarchici

Pare che i responsabili degli attentati alle sedi della Lega a Gemonio siano i figli di militanti leghisti. Erano stufi di tutti questi islamici che rubano il lavoro ai terroristi del Nord. Bossi: “Mio figlio li conosce”. Ah, ecco il movente, dunque. La Lega, in ogni caso, ormai ha superato il federalismo: è arrivata all’autarchia.