Taragnin e il mal di pancia per il 25 aprile

Il 25 aprile per il Sempresindaco Taragnin è una giornata fastidiosa. Dopo tanti anni dovrebbe essere riuscito a venirci a patti, e invece no. Riconosce i sintomi, come per la cefalea: cominciano una settimana prima con un leggero fastidio alla bocca dello stomaco, che non è nausea, ma quasi, e poi peggiorano via via che […]

Gli eroi non sono tutti giovani e belli

Si potrebbero dire molte cose sui manifesti apparsi a Roma giusto giusto prima del 25 Aprile, i quali prendono a prestito un verso della Locomotiva di Francesco Guccini: “Gli eroi son tutti giovani e belli” per inneggiare ai caduti della Repubblica di Salò. Si potrebbero dire tante cose. Ma un vaffanculo mi pare che basti.

Nonna ciao

Me lo ricordo come se fosse ieri. Dovevo avere sì e no cinque anni, perché, come tutti i ricordi dei bambini piccoli, è sfocato, eppure chiarissimo. Era di certo un 25 Aprile, so che comunque era una cerimonia ufficiale, con corteo, autorità, sindaco e banda. La nonna mi teneva per mano. Mi piaceva quando la […]

Identità veneta: dopo il 25 aprile, anche S.Marco lo vedo a pericolo.

“Cioè? Un extracomunitario?” “Zà.” “E non gh’aveva la citadinansa?” “Ma figurite!” “E da nialtri, come el xé rivà?” “Uh, i soliti maneggi..sarà stada la Caritas… i ghe gh’aveva trovà un lavoreto de comodo, in basilica, ad Aquileia…” “‘Sti stronsi…fusse par lori, tutti a casa nostra li portaria, i foresti… e dopo?” “Eh, ma dopo i […]

La Liberazione di Gianfilippo

La Festa della Liberazione, per Gianfilippo Toso, si accompagna da un decennio ad un leggero mal di stomaco. Non proprio una fitta, non proprio un bruciore: ma una cosa che non va né su né giù: un po’ come quando si è invitati a pranzo dalla suocera che non sa cucinare, e per cortesia e […]

Il Revisionista

È il gran colpo di Marziano, questo. Il colpo dell’anno, per di più assestato per il 25 aprile: portare a parlare al suo ciclo di conferenze Lui. Che non solo è nome di spicco a livello nazionale; per dire, a furia di comparsate tv lo conosce persino la portinaia del circolo, che a memoria sa […]

W il 25 aprile

Vengo fuori da due famiglie di antifascisti, che, nonni e nonne, zii e prozie, gli uni a Genova, gli altri a Venezia, il Ventennio, la guerra, la Resistenza li hanno subiti tutti, senza farsi mancare nulla, rischiando l’olio di ricino, le botte, il plotone d’esecuzione, il confino. Erano gente testarda, e neanche tanto ideologizzata, che […]