Caro alunno, ti stiamo fregando 2: a cosa serve il latino

  Caro alunno, diciamolo subito così poi non ci pensiamo più: il latino oggi non serve ad una cippa. Per quanto tu giri il mondo, non troverai più nessuno con cui potrai usare questa maledetta lingua per chiedere informazioni (a meno che tu non debba scambiare quattro chiacchiere con un vecchio prete intronato in qualche […]

Sesso e gossip a Roma antica: la scandalosa vita di Giulio Cesare. Lo scandalo della Bona Dea

Ve lo avevo detto che mi sarei dedicata al mio canale Youtube, no? Ecco, il serial sulla scandalosa vita di Giulio Cesare continua con la terza puntata: La moglie di Cesare e lo scandalo della Bona Dea. Una storia boccaccesca che ha come protagonisti: Pompea, la moglie di Cesare, bella e spregiudicata matrona abituata a […]

I grandi classici del Natale: una poltrona per due (anzi tre)

Una Poltrona per Due è uno dei grandi immancabili classici natalizi. In breve ci sono questi due tizi e una poltrona di comando: uno  è una vita che tenta di diventare il capo, ha studiato da capo, si è sopportato per anni e anni le angherie dei vecchi ed intronati capi precedenti, ha coperto i […]

La scandalosa vita di Giulio Cesare

Sul mio canale Youtube ho deciso di fare una piccola serie di video dedicati ai personaggi della Storia romana. Il primo non poteva essere che lui, Giulio Cesare. Che, oltre ad essere un grande condottiero, da giovane era noto per la vita trasgressiva. Tanto è vero che la sua prima missione all’estero si concluse con […]

Il nervosismo sporco dell’Italia

Lo sentite anche voi, vero? Questo nervosismo palpabile, questa insofferenza diffusa che ci avvolge tutti. È come una nube, un contagio, una specie di maledizione. Io la avverto nell’aria, come la puzza sottile di smog nelle grandi città: dopo un po’ non ci fai caso, ma sai che è lì, in sottofondo. Siamo tutti nervosi, […]

Il ministro degli spaghetti e del ragù in scatola

Dal punto di vista comunicativo, è una bomba. Il tweet di Salvini in cui annuncia con tanto di foto che si sta per mangiare un piatto di 200 grammi di spaghetti ***** (nota marca di pasta nazionalpopolare di fascia medio-bassa) conditi con il ragù ***** (altra nota marca di sughi pronti popolare di fascia medio-bassa) […]

Le bambole bianche, le bambole nere e il mondo visto dai bambini

Io da piccola volevo la Barbie nera. Anzi, allora si diceva negra, perché ancora non ci rendevamo conto che fosse una brutta parola. E volevo anche il Ciccio Bello nero, e la mia bambola preferita, che si chiamava Marietta, era nera anche lei. Sapete perché questo tripudio di giocattoli color ebano in casa di una […]

Di Maio, Calabresi e la politica di Petrolini

Ora, diciamolo: sbagliare un nome può capitare. Quindi io capisco il povero Luigi di Maio, che dovendo querelare Mario Calabresi, direttore di Repubblica, si ė sbagliato e ha scritto Luigi, che era il padre di Mario, nonché il celebre commissario Calabresi, ucciso più di quarant’anni fa. Ma quella benedetta querela, prima di essere inviata, sarà […]

Complotti al tofu: pesto, scie chimiche e templari.

Va bene, mi arrendo, sono disposta ad accettare tutto. Dopo anni di cecità intellettuale, ho finalmente capito i miei errori. Avete ragione voi. La terra è piatta. Che sia un pianeta tondo e vagante nel cosmo lo poteva credere solo quel patacca di Galileo, con gli amici suoi Copernico e Keplero, che già dai nomi […]

Caro alunno, ti stiamo fregando. Lettera di una professoressa sulla scuola.

Caro alunno, ti stiamo fregando. E nello “stiamo” siamo compresi proprio tutti: società, scuola, persino i tuoi genitori. La cosa buffa è che non lo facciamo per cattiveria, o per ricavarne chissà qualche strepitoso vantaggio. Ti stiamo fregando per stupidità, per insipienza, perché siamo superficiali e persino un po’ mona. Del resto noi adulti non […]

Gente che blasta la gente. L’inutile cattiveria italiana

Avvertenza: Questo post ha un argomento da vecchia zia, e un tono da vecchia zia. Del resto ho l’età per essere una vecchia zia, per cui stacce. Ho come il sospetto che al mondo sia morta la gentilezza. Non che avesse mai avuto una gran vita, eh. In tutte le epoche, la gentilezza è sopravvissuta […]

Galatea e Youtube un rapporto contrastato

Ogni tanto ci provo. A rivitalizzare il mio canale Youtube. Ce l’ho da anni, ma io e la telecamera, ecco, come dire, abbiamo una di quelle che Facebook definirebbe “relazioni complicate”. Ci pigliamo, non ci pigliamo, insomma, cos’. Comunque stavolta l’intenzione è quella di usarlo, questo benedetto canale Youtube. Per fare cosa? Dei video divulgativi […]

Caro Calenda, il libro fa stare più soli del videogioco. Ma è un male?

Ogni volta che qualcuno, come l’ex ministro Calenda, ieri, si scaglia contro la tecnologia che aliena e spara una filippica per salvare i nostri bambini dalla solitudine la mia prima reazione, confesso, è di sorridere. Un po’ perché l’uscita dell’ex ministro mi ricorda tanto quella della signora Lovejoy, la moglie del pastore dei Simpson, che […]

Sono troppo vecchia per fare la giovane. Ritratto di una generazione confusa.

Sono troppo vecchia per fare la giovane. La consapevolezza arriva così, come una mazzata. Almeno in questa Italia nostra stralunata e confusa, in cui fino a quarantacinque anni vieni presentata come una giovane promessa e una ragazzina. Una paese in cui adulto è quasi una parolaccia: passi dall’adolescenza alla vecchiaia senza transitare per la maturità. […]

I Medici, ovvero dateci il Rinascimento non una puntata noiosa del Grande Fratello

Ieri sera ho guardato la prima puntata della seconda serie dei Medici, su Raiuno. Nella speranza che magari, viste le critiche mosse alla prima serie di questo inguardabile polpettone in costume, uno sceneggiatore animato da buone intenzioni ci avesse messo mano. No. È sempre un polpettone inguardabile, una specie di Un posto al sole in […]

Le spese immorali e i detti della mia nonna

Questa faccenda del reddito di cittadinanza e di Di Maio che assicura che controlleranno bancomat per bancomat per assicurarsi che chi lo riceve non ci compri “cose immorali”, mi ricorda molto una storia che successe con la mia nonna. La mia nonna non era certo ricca, ma quando incrociava un povero per strada che chiedeva […]