Riflessioni pascaliane

Il foglietto della parrocchia mi viene consegnato ogni domenica, puntuale assieme al primo caffè del mattino, dalla mia mamma, che va a messa alle otto.

Questa settimana il parroco, come sue solito, offre ai fedeli una massima su cui meditare. Quella del giorno è : “La più grande sventura per un ateo è che non sa chi ringraziare.” B. Pascal.

Già. Fortuna che di questi tempi, per lo meno ha una precisa idea di chi mandare a remengo.

2 pensieri su “Riflessioni pascaliane

Patti chiari, amicizia lunga: voi potete scrivere quello che volete, io posso bloccare chi mi pare

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...