La splendida ventenne

Sorride, con il modo suadente con cui sorride sempre Lui. «Ti ho conosciuta che eri una splendida ventenne, ma ora… ora sei perfetta.» Per pronunciare le parole si è chinato appena appena per sfiorarmi l’orecchio, con un gesto intimo che annulla il tempo e le distanze. Pensa, come suo solito, di aver pronunciato il complimento […]

L’oscuro cattedratico

Era un oscuro accademico di cui in facoltà a stento ci si ricordava l’esistenza. Si sapeva che era là e che insegnava qualcosa, per via di una cattedra vinta anni prima non si capiva bene nei cascami di quale concorso. Cosa facesse era un mistero, ma non così intrigante da trovare qualcuno interessato a risolverlo. […]

L’Editore Accademico

L’Editore Accademico, quando arriva in facoltà, ha la faccia di uno che tutto ti aspetti che faccia, tranne l’editore: il volto abbronzato di chi passa la vita fra barche e cocktail, per esempio, abbracciato a modelle anoressiche ed altissime, non legge altro che gli sms sul cellulare e, se gli capita per le mani un […]

La fidanzata del Barone

A Ghino, che forse dovrà fornire a più d’una il numero di un bravo psicanalista Il foularino di Hérmes. È il suo biglietto da visita, assieme a quel lieve sentore di Chanel che la precede come un campanello di allarme, perché lo senti, e, pochi attimi dopo, ecco che compare lei. Li porta entrambi con […]

L’etica del Vecchio Barone

A Lisa, a cui le avventure del Barone piacciono tanto, e a tutta l’adorabile tribù pisana E’ la riunione del Mercoledì. Non si scappa, si è tutti precettati. Alle tre precise, borsisti, dottorandi, famigli di ogni ordine e grado lo sanno: si pianta tutto e ci si dirige nello studio del Vecchio Barone. Come la […]

Figlie e amanti

“Eccola là, ti ho beccata!” Alessandra fa capolino nel mio studio con un sorrisone che le illumina il viso, e che faccio appena però in tempo a scorgere, prima di ritrovarmela al collo, per abbracciarmi. “Che ci fai qui, non eri in America?” Ride: “Sono qui per una settimana, riparto subito. Ero passata a salutare […]

Il Postulante accademico

“Mi accompagna fino alla stazione, dottoressa?” Il Vecchio Barone, fermo in piedi sulla porta del suo studio, ha già la valigetta in mano. La sua, sebbene corredata di un punto interrogativo di cortesia, non è una richiesta, ma un ordine: come sempre in partenza per un qualche convegno, ha bisogno di parlarmi, ma non ha […]

Happy Christmas, piccolo blues natalizio per tutti i personaggi del mondo di Galatea

La Signora Pina starà in cucina a preparar tortellini, perché a Natale le arriva la solita invasione di parenti con cui litiga per tutto l’anno, ma che per le feste seppelliscono l’ascia di guerra e tirano fuori il cucchiaio e la forchetta. A Spinola: Nico porterà il panettone alle interminabili riunioni del PD, che ora […]

Informazioni utili

La ragazza avrà vent’anni, al massimo ventuno. Nel corridoio sta lì, accrocchiata sulla sedia, con le gambe ad angolo non per ballare il twist, ma per reggere la borsa. Una pochette di Luisvuittòn che ci sta tutta nel palmo della mano, e meno male, perché nell’altra ha il cellulare, e fa tutt’uno col polso. “Sì, […]

I Duellanti

Ride. Quando ride, il mondo ride con lei. Non per contentezza: è dovere. Lei è la Direttrice del Dipartimento. Quindi, se ride, il Dipartimento deve ridere con lei, perché il Dipartimento è il suo mondo e le deve far da cassa di risonanza. Quando apre la porta, con quella risata si appropria della stanza. Entra. […]

Gelosia accademica

Non capisco.
E quando non capisco, diffido.
Per cui sto lì e lo guardo.
Lui guarda me, con l’espressione più innocente che gli riesce di dipingersi in viso.
Alle sue spalle, la sua libreria. Che poi è una sintesi del suo mondo. Volumi impilati, ordinati. Tomi e tomi in copertine rigide, di gran classe. Così perfetti e lucidi, senza un’orecchia, senza una piegolina sul dorso, da domandarti se poi li abbia mai veramente letti.
Dalla finestra Venezia irrompe…

La salute ed il potere

L’ospedale è una fuga di corridoi che si inseguono, si intorcolano, girano a gomito e poi sbucano in scale, scalette, scaloni che paiono ogni volta nuovi, tanto da chiederti se non siano come quelle della Hogwart di Harry Potter: come ti volti, cambiano disposizione. Il mio medico mi ci ha spedito per fare un esame, […]

La prima pietra

Almeno una volta al mese, è il nostro rito: Roberto su questo non transige. Il nostro pranzo del terzo giovedì è l’unica tradizione sacra che lui, agnostico su tutto, rispetti con religiosa convinzione. Ci conosciamo da diciotto anni: la nostra è una di quelle amicizie che hanno una data di inizio precisa, che si può […]

Il Piazzista della Cultura

Prima o poi la rimpatriata ti frega. Puoi evitarla accuratamente per anni, trincerarti dietro una muraglia cinese di scuse e pretesti, ma c’è sempre il momento in cui qualcuno ti domanda: “Ma dai, vieni?” Quindi, quando Giulietta ed Enrica mi invitano ad un Convegno con la scusa che, in fondo, si parlerà pur sempre di […]