Le spese immorali e i detti della mia nonna

Questa faccenda del reddito di cittadinanza e di Di Maio che assicura che controlleranno bancomat per bancomat per assicurarsi che chi lo riceve non ci compri “cose immorali”, mi ricorda molto una storia che successe con la mia nonna. La mia nonna non era certo ricca, ma quando incrociava un povero per strada che chiedeva […]

Torcello ovvero la laguna non è un luogo, è una setta

La laguna non si spiega, bisogna starci. Quelli che dicono che è un mondo a sé non dicono il vero: è un mondo altro. Dire che è un confine fra terra e acqua è tradirla. La laguna non è un confine, mai, perché  quello che manca è proprio il limite del definito. È il luogo […]

Il tempo contratto dell’autunno.

Il tempo a fine settembre accelera, o meglio, si dilata. Deve farlo di botto, perché al rientro definitivo dalle vacanze le,giornate si inzeppano di impegni uno dietro l’altro, e ogni ora non basta più, deve durarne almeno due. Il tempo d’estate è quella cosa infinita che dura così tanto da poterlo perdere guardando il mare, […]

Vecchia, ovvero perché in Italia le donne non invecchiano, diventano Nonna Papera.

Qualche giorno fa, nel corso di un flame su facebook scoppiato per tutt’altro, la controparte, che era una giovane donna, per zittirmi e offendermi se n’è venuta fuori dicendo che ero vecchia e che dimostravo almeno sessant’anni dalla foto sul mio profilo, ed è andata avanti a frecciate velenose per un pezzo, tutte incentrate sulla […]

Il granchietto eroe

Il granchiolino è puntuale come uno svizzero. Ogni giorno emerge dalla sua tana, si arrampica sullo scoglio, arriva fino al bordo di una immensa patella che è troppo grande per lui. E con tigna meticolosa inizia a provare ad aprirla con le sue chelette mingherline. Ci prova, ci riprova, ci riprova ancora. E la patella […]

Due ore al mare

Sono stata due ore in spiaggia, oggi. A fare niente. È una cosa così rara per noi adulti, al mondo. Facciamo sempre qualcosa. Lavoriamo, pensiamo, progettiamo. Persino in spiaggia, siamo pieni di attività: leggiamo, camminiamo, facciamo sport, ci abbronziamo, spettegoliamo con i vicini o ci annoiamo sul lettino. E invece oggi sono stata lì, per […]

È del PD, non può essere razzista

«Quindi, hai capito, erano tutte balle, non era una aggressione razzista!» «Scusa, Piermaria, non ho capito: hanno tirato delle uova addosso ad una ragazza nera per strada (incidentalmente era una campionessa sportiva, ma loro non lo sapevano, avevano visto solo una ragazza nera per strada). Come fai ad escludere che ci sia dietro un ragionamento […]

Fenomenologia delle borse di lusso da donna e delle donne che le comprano

La borsa per una donna è quello che per un uomo è… niente, non c’è un equivalente maschile. La borsa per una donna è l’equivalente della conchiglia per il paguro, della coperta per Linus, del divano per Homer Simpson. Non esistono donne senza borsa, se non hanno una borsa l’hanno solo appoggiata momentaneamente altrove.  La […]

L’ansia della valigia

Chi legge il mio blog lo sa: tutto sono fuorché una viaggiatrice entusiasta. Diciamo che i viaggi sono delle esperienze che farei fare volentieri agli altri. A me piacciono i posti, ma odio la trafila per arrivarci. Mi dà l’angoscia il dover comprare il biglietto, andare alla stazione, all’aeroporto. Prendere il taxi, il bus, trascinare […]

I dieci “amici” che bisogna eliminare dai social prima delle vacanze

Visto che siamo in clima vacanziero, il Nuovo Mondo di Galatea vuole fornirvi una rapida guida per identificare i dieci contatti social che dovete assolutamente eliminare per andare in vacanza sereni. Lo spammatore di link. Di solito è un collega che al lavoro è riservato e tranquillo, tanto che a stento vi scambiate un buongiorno/buonasera. […]

La discriminazione e la maglietta rossa

Se ieri hai messo una maglietta rossa per esprimere solidarietà ai migranti che affogano in mare, oggi ci sono quelli che ti criticano perché  così hai compiuto un atto di feroce discriminazione contro gli italiani poveri, i terremotati, gli anziani abbandonati nelle case di riposo,  gli esodati,  i disoccupati, insomma tutte le altre categorie non […]

Mi regali il tuo libro? Fenomenologia dello scocciatore che assedia gli autori

Da quando pubblico libri sono entrata in contatto con una specifica categoria di persone di cui prima, ammetto, ignoravo del tutto l’esistenza. Li ho ribattezzati “Miregaliiltuolibro”, e sono in realtà una tipologia multiforme, che si può dividere in sottocategorie specifiche, che qui vado ad illustrare. Miregaliiltuolibro parentale: si tratta in genere di un tizio dai […]

Tre bimbi vestiti di rosso

Li hanno vestiti di rosso, perché speravano così che in mare sarebbero stati più visibili, e sarebbero stati salvati. Non è bastato. Non sono bastati i vestitini rossi e le scarpine allacciate con amore per salvarli dalla paura, dall’acqua e dalla morte. Pensateci, voi che avete commentato sotto l’immagine di quei poveri corpicini scrivendo: “Tanto […]

Perché Teodora (ovvero, la Cenerentola hard di Costantinopoli)

  Quando decidi di scrivere un libro, ti chiedono sempre “Perché hai scelto questo argomento?”. Ci sono probabilmente infiniti modi di rispondere, ma il mio, soprattutto nel caso di Teodora, è questo: perché era una bella storia. Quella di Teodora è una bella storia. Una di quelle che funzionano sempre. Se vogliamo è la vecchia […]