Istruzioni per l’uso

Questo è un blog, non una testata giornalistica: per cui lo aggiorno quando mi pare, sennò ciccia.

Se volete citare i testi, fate pure, basta che aggiungiate sempre il nome dell’autore o il link al sito: sono liberale ma vanitosa.

Tutti i fatti ed i personaggi dei racconti sono immaginari. Ogni somiglianza con fatti e persone reali è da considerarsi puramente casuale.

I commenti non sono moderati. Possono anche non rispettare minimamente le mie idee, e, in ogni caso, ognuno (dato che gli IP sono rintracciabili) si assume la responsabilità di quello che scrive. Siate però educati quando li scrivete, altrimenti li cancello. E’ casa mia, dopotutto.

I commenti anonimi saranno cancellati a priori: se si entra in casa altrui, almeno ci si presenta e si lascia una mail.

Le immagini che vedere sul blog le pesco da internet, perchè sono negata a disegnare, fotografare e fare qualsiasi cosa sia artistico. Se per caso, pubblicandole qui, violo inavvertitamente qualche copyright basta che me lo scriviate nei commenti, e rimuovo subito tutto.

Se ci sono problemi o contestazioni, o volete in qualche modo parlare con me, scrivetemi*. Ne parliamo da persone civili.

*basta lasciare la richiesta nei commenti, vi contatto per mail.


64 pensieri su “Istruzioni per l’uso

  1. Cara Galatea,

    Ecco il mio regalo per il tuo nuovo blog:

    http://www.tv3.cat/ptv3/tv3Video.jsp?idint=431219

    L’hanno fatto vedere ieri in una trasmissione comica del canale regionale catalano (TV3-Televisió de Catalunya) che fa un grandissimo successo con le imitazioni di politici, cuochi famosi, conducenti TV e persino il Papa di Roma il giovedì sera.
    In questa puntata, si vede il fiammante ministro per l’Emigrazione (Celestino Corbacho) offrendo a Berlusconi un regalo per la sua recente vittoria. In realtà segue un’ordine di Zapatero per togliere dai piedi uno straniero che non lavora più e non serve a niente (Ronaldinho).
    Nel mondo c’è l’umore inglese, l’umore siciliano… e modestamente anche l’umore catalano.
    Tanti saluti da
    Esther

    Mi piace

  2. non ho trovato la tua mail. Volevo solo dire che mi sono permesso di aggiungere il tuo blog al blogrroll di http://vaiattila.wordpress.com.
    Se hai qualcosa in contrario fammelo sapere senza problemi che provvederò a togliere il collegamente.
    Complimenti comunque alla tua arguzia ed intelligenza
    marco

    Mi piace

  3. Ciao Galatea,
    mi volevo mettere in contatto con te a proposito di una possibile collaborazione. Purtroppo non ho trovato la tua e-mail.
    Se vuoi contattami tramitte l’email che ti ho lasciato.
    Un saluto.
    Stefania

    Mi piace

  4. Ciao Galatea,
    sono un ragazzo a cui piacerebbe seguire l’esempio che tu dai col tuo blog: scrivere qualcosa di intelligente che migliori la società e condividerlo con gli altri.

    Non mi interessano nè i soldi nè la notorietà, vorrei solo avere un pò di più visibilità in più per cercare di trasmettere dei messaggi intelligenti a chi legge su internet.

    Pertanto ti vorrei chiedere due cose:
    A) Come posso incrementare il numero di visitatori del mio blog? Esiste una strategia per raggiungere questo obbiettivo?
    B) Ti sarei molto grato se dessi uno sguardo al mio blog (http://salvatorangelo.wordpress.com/) e se, essendo di tuo gradimento, lo linkassi. Puoi leggere per prima la “Lettera ad un Italiano Medio” che se ne può considerare il manifesto.

    Ti ringrazio dell’attenzione e
    ti saluto,

    salvatorangelo falchi

    Mi piace

  5. come si fa ad associarsi alla proposta di ‘moderazione dei dibattiti tv abilitando un microfono alla volta’?
    Con crescente stima
    Italo Ferraro

    Mi piace

  6. Ciao Galatea,

    ma perchè mi trovo sempre d’accordo con quello che scrivi ?

    Complimenti ancora.

    Ciao, natascia

    Mi piace

  7. Ciao Galatea,
    vorrei mettermi in contatto con te per un’iniziativa in cui vorrei coinvolgerti.
    Mi scrivi alla mail che ti ho lasciato?
    Grazie

    Mi piace

  8. Ciao Galatea, avevo lasciato un commento questa mattina con la richiesta di venire avvisata via mail in caso di nuovi commenti successivi. Vedo ora che il comemnto non compare. Non so se ciò che avevo scritto era cosa sgradita oppure se, semplicemente, non sono stata capace di pubblicarlo… Spero nella seconda ipotesi, e ti chiedo, se hai tempo, di spiegarmi qual è la procedura corretta di inserimento.
    Grazie.
    Un saluto

    Mi piace

  9. Solo per dirti che son capitato per caso da queste parti e ho scoperto una prosa elegante, fascinosa, intrigante e, per rima, accattivante.
    Grazie Galatea, un tuo nuovo fan.

    L’ultima Galatea che ho conosciuto, sui banchi di scuola, mi sembra avesse a che fare con Doride e…Polifemo. O sbaglio. I miei ricordi classici…sbiadiscono.

    Ciao e complimenti.

    Mi piace

  10. Salve,
    nelle mie ricerche circa opinioni sulla questione crocefisso, sono incappato, con molto piacere, nel suo post. E nel suo bel blog!
    Complimenti un ottimo “prodotto”!!!
    Con sincerità.

    Antonello Plati

    p.s.: da ora è nella mia blog list!

    Mi piace

  11. Ecco, anch’io sono capitata per caso, dopo aver scoperto sul dashboard i blog più seguiti. Mi piace molto come scrivi: sei incisiva, chiara, elegante e fresca. Io mi cimento col blog da poco più di sei mesi e lo trovo un’avventura entusiasmante, che mi sta insegnando moltissimo. Tornerò a trovarti spesso e spero comunicheremo piacevolmente e costruttivamente! Brava!

    Mi piace

  12. Le mie congratulazioni per il suo pezzo su Frine. La cosa più spiritosa che io abbia mai letto su Internet, paragonabile all’arringa di DeSica nel noto film. Lei è del Nord-Est Italia? Veneto? Combina. Complimenti, di nuovo.
    Prospero

    Mi piace

  13. Cara Galatea, cosa ne pensi dell’imminente giro della padania che si svolgerà dal 6 al 10 sttembre? E’ come fare il giro di atlantide, una entità che non esiste eppure ha avuto l’autorizzazione della federazione ciclistica Italiana. Ciao Ti seguo sempre

    Mi piace

  14. Non so davvero come ci sono finito in questo blog. Stavo mettendo a posto sul terrazzo riottose luminarie natalizie e sono rientrato perché in casa squillava tutto, e tutto insieme: telefono, cellulare, citofono, porta e Skype. E ovviamente ogni altro umano della famiglia era impegnato in cose troppo importanti per rispondere. Mentre rassicuravo su Skype un laureando in preda all’ansia da pres(en)tazione, ho notato che stavo nel mondi di Galatea. Ho girato un po’ nelle suoi spazi e ho deciso che era un regalo di Natale.
    Grazie, tornerò. Intanto cerco la padrona di casa su Twitter.

    Mi piace

  15. Ciao Galatea, scusa se disturbo per questa bischerata ma non trovo il modo di commentare il tuo pezzo su Giorgio Bocca…
    Pur ricevendo regolarmente gli aggiornamenti del tuo Blog non ho, ultimamente. più commentato alcunché. Adesso che mi apprestavo a farlo mi sono trovato senza la possibilità. Che devo fare per risolvere questo problema?
    Grazie.

    Mi piace

  16. sui commenti che si chiudono in automatico:
    vai a
    Impostazioni discussione
    ci sono varie funzioni, scorri scorri e trovi
    Impostazioni predefinite per gli articoli
    Impostazioni predefinite per gli articoli Attempt to notify any blogs linked to from the article
    Allow link notifications from other blogs (pingbacks and trackbacks)
    Consenti la scrittura di commenti per i nuovi articoli
    (Queste impostazioni possono essere modificate per i singoli articoli.)
    Altre impostazioni commenti
    Altre impostazioni commenti L’autore del commento deve inserire nome e indirizzo e-mail
    Gli utenti devono essere registrati e fare il login per poter inviare commenti
    Chiudere automaticamente i commenti degli articoli più vecchi di giorni

    qui togli il check così

    Mi piace

  17. …è tutto molto interessante ! è una piacevole scoperta o … riscoperta ?
    mauriziorusso (ex Segreteria IC Sarto CastelfrancoVeneto)

    Mi piace

  18. Cara Galatea, a proposito della tua lettera al Ministro Profumo, vorrei aggiungere che i cosiddetti tecnici si stanno dimostrando molto incompetenti e che per risolvere i problemi dell’Italia occorrerebbe semplicemente “la diligenza del buon padre di famiglia” o se preferisci il buonsenso di una madre che gestisce il bilancio familiare.
    Mi sembra che in realtà dietro i cosiddetti tecnici continuano a tirare le fila i soliti noti e che con la scusa dei tagli (perchè in realtà come hai sottolineato l’aumento delle ore dei professori è un taglio del numero dei medesimi) si continuino a privilegiare i pochi che non fanno nulla o quasi rispetto ai molti che lavorano seriamente. Il problema in Italia è che manca la cultura dell’utilizzo degli strumenti di controllo dei risultati. Così senza controllo le persone che non hanno una coscienza nello svolgere i loro doveri se ne approfittano. A cominciare dai governanti. La scuola è sicuramente un’istituzione che ha un ruolo fondamentale nel domani del nostro paese e non si può pensare di ridurne solo i costi, anzi bisogna investire di più. Bisognerebbe pensare ad una riforma seria poichè la scuola italiana è fondata su un modello antico e che nonostante ciò produce ancora buoni frutti. Non è pensabile che i cervelli restino in Italia se ad essi non dai opportunità.
    Si sente che ami il tuo lavoro e lo fai con passione, ma oggigiorno ti fanno veramente cadere le braccia. Anche io faccio il mio lavoro con passione e ho altre passioni che mi aiutano a fare meglio il mio lavoro. Ma anche nel mio lavoro l’incompetenza prende sempre più piede.
    Ti prego continua a scrivere e informami delle cose che fai.
    Luciano Pollice

    Mi piace

  19. ammappa che 6 prepotente!
    abbiamo capito che questa è casa tua ma non credere che tutti vogliano darti problemi; ci sarà pure qualcuno che invece parla in positivo no?
    infatti molti commenti che ho letto sono positivi.
    bene allora questo può essere un ambiente che mi interessa per migliorare il mio spirito e spero quello degli altri, compreso il tuo, cara signora! ok
    cmq, grazie per le chiacchiere (in positivo, non ti allarmare) che scrivi e per quelle dei tanti visitatori.
    CiP

    Mi piace

  20. Mariangela dopo tanti anni ti ritrovo guardando un giorno casualmente la televisione e leggendo poi il tuo articolo…e i ricordi universitari riaffiorano con grande emozione! Spero di sentirti presto! Un abbraccio, Barbara

    Mi piace

  21. Sono arrivata anch’io qua leggendo (e condividendo) il tuo divertentissimo post su Didone. Sto leggendo gli altri con grande piacere: intelligenti, spiritosi, lievi. Mille grazie Galatea!

    Mi piace

  22. Ciao Galatea,

    ho letto anche io uno vecchio post, quello che sta girando via internet su Didone. Ti ho stimata tantissimo, hai il mio stesso modo di scrivere. Vorrei chiederti, se hai tempo, qualcosa riguardo al tuo blog. Fammi sapere dove posso scriverti in modo che possiamo scambiarci l’indirizzo. Un saluto!!

    Mi piace

  23. Un uomo ottimo sulla carta è un uomo con ottime credenziali che di solito si lascia per uno più sexy, con la moto… e senza conto in banca.(Carrie Bradshaw) commento riferito all’articolo:Il complesso di Didone. Ma perché le donne toste perdono la testa per gli Enea?…. magari Didone era una Bradshwaw ante litteram e Ena il sexy spiantato, invece della moto aveva ‘na barca.

    Bello l’articolo …. la rilettura di quel canto dell’Eneide mi piace nonostante la mia piega Misogina ….. agli uomini piacciono le “Didone” non sempre scappano almeno non quelli che hanno altrettanto carattere da poter tener testa a quegli attributi. O forse scappano perchè, tanto per citare qualcun’altro ” i maschi abbondano, sono gli uomini a scarseggiare ” anche nella mitologia uff!!!!

    Mi piace

  24. Cara Galatea, sono una dei tanti che hanno molto apprezzato il pezzo su Didone, che mi ha fatto scoprire il blog e, quindi, a cascata, molti altri articoli.
    Scrivo per il sito Le Bloomers. Vorresti dargli un’occhiata e farmi sapere se ti piace? Se così fosse, potremmo vedere se è possibile creare una sinergia.

    Mi piace

  25. Buondì Galatea, o meglio buonasera. È dal post su Didone che ti leggo (se non sbaglio qualcuno lo aveva condiviso in quell’odissea chiamata facebook), complimenti. Si ride e si riflette allo stesso tempo: è un pregio di pochi scrivere così ! Buona continuazione e al prossimo post.

    Mi piace

  26. Gentile Galatea, stiamo organizzando una serata in favore dell’Associzione Cure Palliative durante la quale sono previsti diversi contributi artistici di canto, ballo, poesie da parte dei volontari dell’Associazione. Io avevo intenzione di leggere il tuo post “Didoneide ” (mi ha colpito tantissimo,ironicamente commovente). Se fosse possibie mi servirebbe sapere anche se sei iscritta alla Siae.Ti ringrazio e soprattutto ti faccio i miei complimenti per la tua scrittura e bellissimo il tuo blog!

    Mi piace

  27. Buongiorno, ho letto solo oggi da un post di facebook la sua meraviglia sul “complesso” di Didone, così ho cercato il suo libro …. invano …. pensa che possa riuscire ancora a trovarlo? Mi può aiutare?!?! grazie e a presto, Spero

    Mi piace

  28. Complimenti per il tuo blog, sono capitata per caso su questo articolo e mi ha colpito moltissimo. Una lettura di Didone che interpreta tanti dubbi che avevo io da ragazzina e che avevo lasciato in un angolo della mente. Così leggendo il tuo articolo mi sembrava di avere tante vocine che dicevano: “vedi, lo dicevo io!”, “ecco, lo stesso pensiero”, “eh già, anche questo”, e poi… “ma che brava…”.
    Or mi rimane la curiosità di leggere anche gli altri e… di comprare il libro.
    Grazie!

    Mi piace

  29. Ciao, tutto quel che ho letto mi e’piaciuto moltissimo, non so se ricapitero’e leggero’ancora il tuo blog ma in ogni caso spero che il tuo libro sia uscito e che sia gia’in ristampa. Ciao

    Mi piace

  30. ironica, pungente e con un grande stile. pensa che al contrario tuo sono un’artista, una fotografa ma una scrittrice non al tuo livello. ce ne fossero state nella mia scuola insegnanti come Galatea a quest’ora non mi starei crogiolando di scarseggiare in lingua italiana! comprerò il tuo lbro, continua così!!

    Mi piace

  31. Il commento è in riferimento alla nota: ” Se volete citare i testi, fate pure, basta che aggiungiate sempre il nome dell’autore o il link al sito: sono liberale ma vanitosa”.
    Ciao! Trovando estremamente interessanti i pensieri espressi da una mia conoscente su fb, e dubitando che fosse “farina del suo sacco”(dati i complimenti di molti ed i suggerimenti a cambiare mestiere e a fare la scrittrice) ho copiato ed incollato il messaggio su google e sono stata rimandata al tuo blog! (Scusami se mi permetto di darti del tu)…
    non è mia intenzione fare la spia ma mi sento in dovere di prendere le tue difese e di dare a cesare quel che è di cesare!
    Buona giornata,
    Federica

    Mi piace

  32. Gentile Galatea,
    mi sono imbattuta nel tuo blog e quindi ti scrivo per approfondire.
    Faccio parte di un’associazione culturale, Artura Factory (al momento abbiamo una omonima pagina FB), se vuoi darci un’occhiata, nata a Udine nel 2013 e ‘women oriented’
    Mi interessa molto la tua scrittura: cercherò ‘Didone, per esempio’, in città, alla libreria Friuli o alla Ubik.
    Amo di più frequentare le librerie offline che ordinare i libri online, cosa che faccio soprattutto per i testi pubblicati all’estero.
    A presto, spero!
    Ale Santanera

    Mi piace

  33. Cara Ale, a quanto ne so la dovresti trovare senza problemi nelle Feltrinelli, e comunque in tutte le altre librerie ordinandola. Anche Socrate, per esempio, ovviamente. Grazie di essere passata di qui. 🙂

    Mi piace

  34. Questo blog è una scoperta! Eureka! Io mi occupo di ufficio stampa nel settore radiotelevisivo, mi piacerebbe segnalarti una notizia, un progetto in cui credo per il valore culturale e che mi appassiona. Se possiamo metterci in contatto te ne parlo volentieri. Grazie comunque, a presto
    Camilla

    Mi piace

  35. Cara Galatea,
    le scrivo per esprimerle tutta la mia approvazione su ciò che ha espresso in merito a chi fosse meglio tra la maestra e il tablet. Concordo soprattutto con il suo discorso sulla presenza dei genitori, penso che la presenza di un genitore debba essere costante e che delegare il compito di educatore a uno strumento elettronico sia innanzitutto diseducativo, penso che un bambino non dovrebbe aver bisogno di uno strumento se al suo posto può esserci un adulto, un genitore, pronto a insegnargli cos’è il mondo e a dargli consigli su come affrontarlo. Io, e penso di parlare anche a nome della gran parte degli studenti, provo la sua stessa arrabbiatura quando mi trovo a leggere articoli come quello scritto da Francesca Cerati, perché ritengo che anche solo pensare che uno strumento elettronico possa sostituire un valido insegnante sia una cosa inconcepibile. La ringrazio per aver espresso un opinione che penso sia condivisa da molti oltre che da me.
    Cordiali saluti
    Giovanni Scirocco

    Mi piace

  36. Ho apprezzato moltissimo il suo libro “Didone per esempio”, ma mi permetto di farle un’osservazione: nel pezzo su Temistocle, lei usa il termine “redarre”. Credo che sia più giusto scrivere “redigere”

    Mi piace

  37. Grande. Ho letto con interesse “le 10 cose che non sopporto quando si parla di scuola” e l’ho trovato interessantissimo, oltre a confermare quanto già sapevo… sono sposato ad un’insegnante, ora in pensione dopo 40 anni di servizio! Adesso, con calma, leggerò gli altri Suoi articoli

    Mi piace

Patti chiari, amicizia lunga: voi potete scrivere quello che volete, io posso bloccare chi mi pare

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...