Buona Pasqua (con Teodora)

Il bello di essere nel pieno dell’editing del romanzo su Teodora e che passerò la Pasqua a Costantinopoli, all’incirca nel 512 d.C.

Il che ha i suoi vantaggi. Di sicuro, per esempio, non mi annoierò. Adesso come adesso sono nel bel mezzo di una rivolta, ho monaci fanatici che vanno all’assalto di Santa Sofia, un teologo eretico che sobilla la corte, un presbitero che cerca di salvare il suo Patriarca dall’arresto, un sicario determinato a farlo fuori, l’imperatrice e l’imperatore che tramano, un generale mezzo unno pronto a ribellarsi e a cingere d’assedio Costantinopoli e una giovane escort, Teodora, che in tutto questo prova a sedurre un quasi altrettanto giovane Giustiniano.

Insomma, dai, promette bene.

E voi vi state divertendo?

(Auguri e bacioni a tutti, eh)

Annunci

2 pensieri su “Buona Pasqua (con Teodora)

I commenti sono chiusi.