La sicurezza, i pazzi e gli stranieri.

Toglietemi una curiosità, voi che inneggiate alla sicurezza, e vi lamentate degli stranieri perché le città sono pericolose e loro sono delinquenti: come vi sentite ora che un italianissimo pazzo ha sparato in mezzo ad alla folla per colpire delle persone a caso, solo perché voleva ammazzare degli Extracomunitari?

Come vi sentite, quando pensate che quelle pallottole vaganti potevano colpire chiunque, voi, i vostri figli, mentre eravate per strada, a passeggiare, a guardare le vetrine? Quando scoprite che il tizio era stato pure candidato, e rischiavate quindi di ritrovarvi un pazzo pericoloso e assassino a prendere decisioni fondamentali per le vostre vite e per l’avvenire del paese?

Vi sentite più sicuri?

Annunci

12 pensieri su “La sicurezza, i pazzi e gli stranieri.

  1. Nel congratularmi con Salvini e i suoi sgherri per l’ eccellente lavoro educativo svolto, faccio una riflessione. A questo punto, credo che i tempi siano maturi per la pubblicazione del seguente annuncio.

    Importante organizzazione no profit statunitense, in previsione di interessanti sviluppi, cerca locali idonei per apertura sede in Italia. Massima serietá, astenersi perditempo.

    Scrivere a:
    Ku Klux Klan
    Central Office
    P. O. Box 30
    Nashville, Illinois 62263
    U.S.A.

    Liked by 1 persona

  2. I pazzi e i delinquenti sono anche italiani. È per questo che, se continueremo a importare anche quelli stranieri, non ne usciremo più.

    Mi piace

  3. Mi sento come uno che lo aveva previsto, che aveva previsto gli scollamenti culturali e la brutale reazione dei fascisti: non una bella sensazione. Mi chiedo invece come si sente chi pensava che l’immigrazione é bella a prescindere, che non ha costi sociali ma solo guadagni, che le classi sociali italiane più povere non ne avrebbero sofferto (economicamente e mentalmente,a questo punto). Se lintellettuale che studia la storia non prevede il futuro, o non serve studiare la storia o quell’intellettuale non sa studiarla. A meno che non mi si venga a dire che sono fenomeni globali e che la storia ci insegna che non possiamo fermare una marea umana che si sposta…. e neanche una che si incazza!

    Liked by 1 persona

  4. dire che se i clandestini non ci fossero non succederebbe nulla? E’ pura idiozia dirlo e vantarsene. Dire che il tizio, adesso, è un mentecatto, è idiozia doppia. Pensiamo a quello che succede a Napoli dove delle baby gang assaltano i coetanei. Sono forse anche loro dei clandestini? Oppure le famose e mitiche bande dell’est che assaltavano le ville? Dove sono finite? Svanite nel nulla.

    Mi piace

  5. @Lino: la presenza dei clandestini non viene negata. nemmeno la percentuale di carcerati di origine extracomunitaria.
    quello che ti si contesta non è il fenomeno immigrazione, ma la lettura che tu ne fai: l’immigrato è la goccia che fa traboccare il vaso della sopportazione del “popolo” (parola sempre di difficile significato).
    cioè, domandati: il problema è che sono immigrati o che sono neri? sei sicuro che in un vaso pieno di gocce il problema maggiore sia l’immigrazione?
    questo vale pure per la storia delle risorse per la sicurezza e dei mitici 35 euro per le cooperative che gestiscono gli immigrati (o richiedenti asilo)

    Mi piace

I commenti sono chiusi.