Galatea international: ovvero sono un’autrice tradotta in inglese. 

Ci sono momenti nella vita in cui ti commuovi, perché ti rendi conto che ti è capitata una cosa che raramente, ma proprio molto molto raramente capita agli autori italiani, persino quelli più affermati: essere tradotta in inglese.

Bene, un mio racconto è stato tradotto in inglese. Parla di Paolo Diacono e della straordinaria e per molti versi bizzarra storia dei Longobardi. 

Lo trovate su Archeostorie, il primo numero del Journal scientifico di archeologia pubblica che Cinzia dal Maso ha fondato e che ha finalmente visto la luce. 

Lo potete leggere a questo link.

Io intanto vi saluto dalla mia nuvoletta perché sono così orgogliosa che sto svolazzando per casa. 

Ciao! 

Annunci

7 pensieri su “Galatea international: ovvero sono un’autrice tradotta in inglese. 

I commenti sono chiusi.