Teodora di Bisanzio, l’imperatrice pornostar

Di tutte le imperatrici romane e bizantine, Teodora è la mia preferita. Forse per quel senso di assoluta impossibilità che la sua storia emana. Nemmeno nel più fantasioso polpettone di Hollywood una pornostar può riuscire a sposare un imperatore, regnare e salvargli persino il regno. Teodora le dark lady se le mangia tutte a colazione, e ha ancora abbastanza appetito per farsi uno spuntino con Giustiniano e i suoi più famosi generali. Coniuga felicemente Pretty woman e Game of Thrones, e ancora gliene avanza. 

Un giorno scriverò su di lei qualcosa di più di un post, perché se lo merita. Ma intanto su Archeostorie ho scritto una badilata di cultura. Leggetela. Teodora se lo merita. 

Annunci

6 pensieri su “Teodora di Bisanzio, l’imperatrice pornostar

  1. “Un giorno scriverò su di lei qualcosa di più di un post, perché se lo merita.”
    Diamine, che avrà fatto mai di male per meritarselo? Devo proprio andare a leggere.

    Mi piace

  2. c’è la canzone di Guccini «Bisanzio» dove probabilmente si riferisce a lei nel verso «di questo imperatore sposo di puttana»

    Mi piace

I commenti sono chiusi.