Fertility day: quello che davvero vuol dirti la campagna del governo

FERTILITY

La bellezza non ha età, la fertilità sì.

Traduzione: tesoro, tu puoi anche arrivare a 40 anni restando bella, perché magari Madre Natura è generosa con te, ma non ti illudere. Come donna, vali solo se ti puoi riprodurre. Quindi riproduciti, o sempre una vecchia ciabatta senza figli resti.

La Fertilità è un bene comune.

Ti ricordi quel vecchio slogan:”L’Utero è mio e lo gestisco io?”. Ecco, dimenticatelo. Altrimenti sei una vecchia ciabatta femminista.

Genitori giovani, il modo migliore per essere creativi.

Hai fatto il figlio tardi? È inutile che ti racconti la storia che sarai migliore perché più matura7o e posata/o. Sei una vecchia ciabatta senza fantasia.

La Costituzione tutela la procreazione cosciente e responsabile.

Se sei etero e sposato, e non devi ricorrere a tecniche artificiali. Sennò sei una vecchia ciabatta egoista e dei tuoi diritti costituzionali ce ne strasbattiamo, come al solito.

Annunci

4 pensieri su “Fertility day: quello che davvero vuol dirti la campagna del governo

  1. il problema demografico esiste, ed è molto serio; credo però che non si possa risolvere convincendo le donne che sono all’ultimo giro di giostra di recuperare frettolosamente il tempo perduto

    io credo che ormai femminilità e maternità, nelle società occidentali avanzate, si siano separate per sempre

    non rimane che mandare la gente in pensione a 80 anni (e ci si arriverà, statene certi) per evitare il crack previdenziale

    personalmente penso che un’immigrazione ben organizzata sia l’unica soluzione per evitare il disastro demografico

    Mi piace

  2. Una campagna così incisiva che mi ha fatto rimpiangere quella a favore degli anticoncezionali con Lupo Alberto, che almeno era divertente. Le vecchie (e nuove) ciabatte si saranno sicuramente convinte. Quelle che non possono o non vogliono avere dei figli? Vabbé, ma che te ne fai di una ciabatta con i buchi?!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.