Riferimenti generazionali(Andiamo a comandare)

La nonna del bimbo è una di quelle nonne ancora giovani ed entusiaste di avere il nipotino da spippolare per le vacanze. Quindi lo porta in riva, lo porta a fare il bagno, lo abbraccia, lo sbaciucchia, ci gioca assieme, gli canta le canzoncine.

Le canzoncine, ecco. Perché stamattina la nonna sprint ha iniziato ad intonare convinta una delle hit dell’infanzia di ogni tempo, l’andiam, andiam, andiamo a lavorar di disneyana memoria. Ma, ancorché giovane e sprint, la nonna non ha tenuto conto che i tempi sono cambiati. E così il nipotino, uno sfrognoletto di neanche cinque anni, al primo andiam l’ha guardata perplesso, al secondo meditabondo, ed al terzo è esploso in un convinto “a comandare!”.

E niente, la nonna ci è rimasta malissimo, come chi si vede franare davanti un punto di riferimento che si credeva eterno. 

Advertisements

2 pensieri su “Riferimenti generazionali(Andiamo a comandare)

I commenti sono chiusi.