Il lato sconosciuto di Matterella

Noi ce lo immaginavamo grigio e chino sulle carte, al Quirinale. Al massimo, rinchiuso come un prigioniero di lusso, a parlare con i Corazzieri di guardia per ingannare il tempo,  confabulare sulla politica con qualche segretario addetto, rileggere gli atti del Parlamento, pensare a quando fare il tagliando alla Panda presidenziale.

Insomma, un uomo schivo e grigio, sobrio ed alieno alla modernità.

E invece no.

Lui caccia i Pokemon.

Ricordatevene quando, nel bel mezzo di un discorso ufficiale, esploderà in un «Ho preso Pikaciù!»

Annunci

2 pensieri su “Il lato sconosciuto di Matterella

  1. Qui si scopre il lato privato di Mattarella: è nonno di sei nipoti e, sicuramente, conosce i loro giochi e si diverte – perchè no – anche con Pokemon. Mi piace pensarlo così!

    Mi piace

  2. Ma davvero c’è un signor Matterella che lavora al Quirinale?
    Si divertirà tantissimo ad essere quasi omonimo del Presidente della Repubblica!

    Cordialità

    Attila

    Mi piace

I commenti sono chiusi.