Cose che capitano in casa ai tempi di Renzi

La mia lavatrice è un po’ che fa le bizze. Ci ha un’età, del resto. Ha cominciato andando a zonzo per il bagno e per l’antibagno, facendo un gran caos di rattatatatà, manco fosse una mitragliatrice. Oggi l’età l’ha fatta diventare incontinente, e pisciotta qua e là, come se si credesse improvvisamente un barboncino.
Così avrei deciso renzianamente di rottamarla, anzi di licenziarla in tronco, dato che l’articolo 18 non serve più. Ho solo paura che ora lei convochi contro di me i poteri forti. Per placarla, potrei cercare di convincerla che il suo sacrificio fa parte di un pacchetto di riforme intitolato “La buona casa”, che consentirà di trovare posto a millemila lavatrici giovani in pochi anni. Se ce la fo, bene. Sennò mi aspetto tremende ritorsioni, tipo un editoriale su Repubblica del mio scaldabagno.

Annunci

7 pensieri su “Cose che capitano in casa ai tempi di Renzi

  1. Non ho capito se è una critica a Renzi o a Scalfari.
    In ogni caso, stante la Costituzione, il regime dopo l’abolizione dell’art. 18 si applica anche ai dipendenti pubblici.

    Mi piace

  2. cambiala, fatti coraggio, dai retta al rottamatore, altrimenti arriva una troika di lavandaie da bruxelles, e allora son dolori

    Mi piace

I commenti sono chiusi.