L’ottimismo di Grillo

Beppe Grillo ieri ha rassicurato i suoi deputati: “Fra dieci anni, cercando su Google il nome di Napolitano, il primo risultato sarà il nostro atto di accusa!”
È incredibile l’ingenuo ottimismo tecnologico di quest’uomo del web.
Crede che fra dieci anni ci sarà ancora Google.

Annunci

15 pensieri su “L’ottimismo di Grillo

  1. Google è un colosso mondiale, il sito più visitato al mondo. Investe in decine e decine di paesi sparsi nel pianeta. C’era 17 anni fa, ed è quasi matematico che tra 10 anni esisterà ancora.
    L’ingenuo Grillo è talmente ingenuo che attraverso il suo blog (tra i primi 100 più visitati al mondo) ha voluto dare voce e sostegno a più di 8 milioni di persone che sono stanche e hanno detto basta ai sporchi affari dei pochi. Questo paese è degli italiani e non di un gruppetto di pregiudicati seduti in poltrone di lusso, di ladri legalizzati dalle loro stesse leggi, di giornalisti che offrono in sacrifio la loro libertà di pensiero ai propri datori di lavoro.

    Mi piace

  2. Se arriverà al goveno lui col Casa, di sicuro non ci sarà più Google per gli italiani: non se lo potranno più permettere.

    Anonimo SQ

    Mi piace

  3. Anonimo SQ, le tua effermazioni sono prive di senso logico e senza cognizione di causa. Il m5s è l’unica realta pulita all’interno delle istituzioni, parlano i certificati del casellario giudiziario, nero su bianco. Le decisioni parlamentari su leggi e strategie vengono prese di concerto con decine e decine di migliaia di persone (potenzialmente anche con milioni di persone), come per esempio la consultazione sulla legge elettorale. Ma si hai ragione, il m5s è antidemocratico, continuate a votare i pregiudicati 80enni o i 40enni condannati per danno erariale che in seduta congiunta decidono le sorti di milioni di italiani.

    Mi piace

  4. la modestia è una virtù del tutto assente in chi fa una politica rivolta essenzialmente alla spettacolarizzazione, in una falsa opposizione al potere che, invece di combatterlo seriamente, lo puntella attraverso un gioco chiassoso e privo di contenuti reali

    Mi piace

  5. A parte la gazzarra continua, è interessante notare la totale assenza del M5S dai luoghi caldi del conflitto sociale: come sono intervenuti concretamente i parlamentari M5S per il caso Elettrolux? E che dire del CIE di Ponte Galeria? E le vertenze in Sardegna? Hanno preso parte a tavoli di trattativa per cercare di salvare posti di lavoro? Potremmo sennò parlare della situazione drammatica delle carceri italiane, che essendo parlamentari hanno diritto di visitare.
    Se invece di sdradicare i busti di Giolitti o dibattere sugli scontrini, i parlamentari M5S avessero condotto una seria azione politica su queste tematiche, allora sì che si sarebbero rivelati veramente rivoluzionari e alternativi alla vecchia classe politica.
    Ma lo sostenevano i Wu Ming già l’anno passato: il M5S ha usato alcuni conflitti sociali (pensiamo ad esempio ai NO-TAV) solo per la propria personale scalata al potere, congelando poi ogni lotta una volta entrati in parlamento.
    C’è differenza coi vecchi democristiani che posavano la prima pietra prima delle elezioni e poi sparivano? Il nuovo che avanza odora tanto di stantio: potevamo cambiare le cose, e invece ci siamo concentrati sugli scontrini. Che delusione…

    Mi piace

  6. Diegod55… ;-)))) oggi ho cercato il verbo “frinire” verso tipico delle cicale e dei grilli…
    Grillo, che la smetta di grillare e di frinire… Non ne posso più.
    Cosa hanno fatto per i disoccupati? Per i precari? Per gli indifesi? I grilliani credono ancora che quelle persone possano ancora aspettare?
    I parlamentari e senatori grillini li pago pure io… Con le mie tasse… Lo vogliono capire?
    Galatea, ti chiedo scusa per lo ‘sfogo’… Ma tutto deve pure avere un… Limite.

    Mi piace

  7. Ornella se c’è qualcosa che hai pagato è sicuramente i 90 milioni di euro che i partiti hanno intascato di finanziamenti per la campagna elettorale mascherati sottoforma di rimborsi. Il m5s viene eletto con 9 milioni di voti di italiani rifiutando 42 milioni di rimborsi, fissano il proprio stipendio in 5 mila euro lordi al mese (tutti gli altri rimangono con gli stipendi d’oro tra i più alti in europa) riversando l’eccedenza in un fondo destinato alle piccole e medie imprese, che adesso ha già raggiunto quasi 50 milioni di euro. Ecco cosa ha fatto il M5S, considerando che qualsiasi proprosta messa sul tavolo di discussione viene puntualmente sabotata.
    Bè te lo dico io, non ne posso più di voi e della vostra politica fossilizzata, è da 30 anni che state li, vi spartite a turno le poltrone e dopo qualche processo avete la faccia tosta di ripresentarvi. Che avete fatto voi in 30 anni per i lavoratori? cosa? cosa? Già che ci sei, cerca anche il verbo FARE.

    Mi piace

  8. apollodoro82
    Partiti: 90Mln di euro in rimborsi elettorali, l’ M5S ha restituito 50 Mln di euro..e quindi? Quale risultato per l’economia nazionale? Come se tolti i rimborsi quetsa magicamente decollasse! (non che sia una cosa sbagliata, ma mi fa andare in bestia che un sacco di persone credano sia il primo problema dell’Italia)

    “Che avete fatto voi in 30 anni per i lavoratori? cosa? cosa? Già che ci sei, cerca anche il verbo FARE.”
    Che cosa ha fatto il M5S quest’anno in parlamento? A parte un gran casino, urlare “NO” ogni 5 minuti e sputare insulti a destra e a manca? L’ostruzionismo? Le manifestazioni sui tetti? Ah,già,il ridicolo impeachment a Napolitano privo di qualsiasi base giuridica.
    Se invece di atteggiarsi a puristi superiori che non si mischiano con la feccia cominciassero a SCENDERE A COMPROMESSI (perché questo è la democrazia!) invece di starnazzare pretendendo che tutti facciano come vogliono loro magari i loro stipendi potrebbero servire a qualcosa.

    Da un elettore che ha pensato di votare M5S e ringrazia il cielo ogni giorno di più per non averlo fatto.

    Mi piace

  9. Pritcher anche se per te quasi 100 milioni di euro risparmiati non risolvono niente, tengo a precisare che il M5S ha rifiutato già in partenza 42 milioni di euro ed i 50 milioni aumentano ogni giorno che passa e servono ad alimentare un circuito di ripresa economica per le imprese. Non risolve i problemi degli italiani ma è il senso che conta, la direzione, la strada che è stata intrapresa. E’ evidente che esistono milioni di Italiani a cui questa strada non interessa, in quanto tutto per loro è garantito dallo scambio di favori. Il m5s è volontariamente tagliato fuori, troppa democrazia, troppa lealtà, manco un condannato, i vecchi lupi si trovano spiazzati. Non si tratta di scendere a compromessi ma è una questione chimica, l’olio non può essere mischiato con l’acqua e il parlamento è pieno di gente viscida.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.